Home / News / FRANCI, “Juve-Milan? Rinvio deciso dalla prefettura, prima va messo KO il virus”
Immagine dal profilo twitter ufficiale della Juventus.

FRANCI, “Juve-Milan? Rinvio deciso dalla prefettura, prima va messo KO il virus”

Nel suo editoriale per il QS, Paolo Franci ha commentato la decisione di rinviare Juventus-Milan e l’emergenza dettata dal Coronavirus nel calcio: “Alla fine, probabilmente le cose torneranno al punto di partenza. E cioè al calcio con le porte chiuse. Perché, chiaro, quel che conta è la salute. Poi, semmai, vengono gli interessi del club, gli incassi e le bramosie da tricolore. Danno economico? Sì, ma dopo slittamenti e liti, di strade non ce ne sono più. Poi magari, si procederà di dieci giorni in dieci giorni, trapela, ma tant’è. D’altra parte diciamolo, l’idea di uno stadio pieno di gente non è che evocasse sentimenti rassicuranti. Quel che non sfugge è come, per la prima volta da quando è iniziata la crisi, una partita sia cancellata dal calendario attraverso un provvedimento non sportivo. E cioè, la prefettura di Torino, non solo non ha aperto le porte dello Stadium per la semifinale di Coppa Italia tra Juve e Milan, ma ha rinviato la partita. E’ la catarsi. La purificazione definitiva. Era ciò che si attendeva da tempo. E cioè che le istituzioni mettessero ordine nel pallone abbandonando le vie pilatesche. Perché se è emergenza, non può esserlo mollando la patata bollente e delicatissima alla Confindustria del Pallone. E allora ok, calcio a porte chiuse, perché prima di battere i record di incassi, bisogna mettere ko il coronavirus”.

Check Also

BONUCCI, “Siamo pronti per un unico obiettivo: vincere”

Leonardo Bonucci, attraverso il suo profilo ufficiale di Instagram, si è detto felice per la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *