Home / News / Gigi Simoni: “Stasera partita dal pronostico incerto. Juve, stai attenta all’attacco biancoceleste”

Gigi Simoni: “Stasera partita dal pronostico incerto. Juve, stai attenta all’attacco biancoceleste”

Queste le parole di Gigi Simoni, ex tecnico della Lazio ed anche ex giocatore della Juventus, rilasciate ai microfoni di lazionews.eu in vista della sfida di stasera: ” Juventus e Lazio hanno due ruoli opposti, ma entrambe stanno cercando di rientrare nelle posizioni più idonee a loro, nel gruppo di testa. Sono due squadre diverse, la Juve è riuscita a trovare una condizione che le ha permesso di riavvicinarsi alla vetta, mentre la Lazio purtroppo, dopo un buon inizio ha perso alcune partite e vive una condizione difficile anche a livello ambientale con i tifosi. Nel calcio però non si può mai dire, può succedere di tutto. Quali sono le difficoltà della Lazio? Non saprei dire bene, ma sicuramente hanno influito i tanti infortuni e il fatto che la squadra sia magari poco completa. La Lazio era partita bene, dava la sensazione di avere un organico che poteva fare bene come l’anno scorso, poi dopo questo periodo ha avuto dei problemi fisici, qualche partita persa male. Il calcio è così, è difficile dire perché ci si trova in certe situazioni. Per la Juve è stato un momento più comprensibile, perché ha cambiato giocatori talmente bravi e importanti che quelli arrivati in estate per il momento sono di livello inferiore, sono anche giovani e hanno bisogno di giocare. Su chi deve puntare la Lazio per vincere questa partita? Io penso che l’uomo che decide è sempre quello che difende, quindi il portiere, perchè ogni domenica può far perdere o vincere per un errore o una parata strepitosa. Poi anche gli attaccanti sono importanti visto che la Lazio ha giocatori come Candreva, Klose e Felipe Anderson. Il brasiliano però ora non è nelle condizioni dello scorso anno. Se si sveglia è un giocatore che condiziona molto il risultato. Se tifo Lazio o Juventus? Io non tifo nessuno, o meglio tifo per 3-4 squadre. In realtà sono tifoso del Torino, perchè quando avevo 10 anni era la squadra che vinceva tutto, poi è arrivata purtroppo la tragedia di Superga. Sono però rimasto sempre tifoso del Torino. Poi di tutte le squadre in cui ho militato, il Napoli, l’Inter, la Lazio, il Torino, la Juve, sono contento se vanno bene. L’altra sera tra Inter e Napoli mi sarebbe andato bene un pareggio, invece ha vinto il Napoli meritatamente e l’Inter ha fatto un’ottima partita riaccendendo le speranze. Invece la squadra di Sarri ha confermato quanto di buono fatto vedere dimostrando di essere una squadra in grado di vincere il campionato”.

 

 

 

juve

Check Also

STRAMACCIONI: “Avevo offerte da Juventus e Fiorentina…”

Andrea Stramaccioni, ex tecnico nerazzurro, ha parlato a Tuttosport rivelando un retroscena: “Quando la Roma …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *