Home / News / HIGUAIN, UN SECONDO MATRIMONIO DA DIMENTICARE. E SE LA JUVE AVESSE PERSO IL SUO STRAPOTERE?
Dal profilo Instagram della Juventus

HIGUAIN, UN SECONDO MATRIMONIO DA DIMENTICARE. E SE LA JUVE AVESSE PERSO IL SUO STRAPOTERE?

Torno. Non torno più. Forse riparto. Si può riassumere un po’ così il recente e travagliato periodo di Higuain. Aldilà delle condizioni della mamma, nella testa di Gonzalo c’è tanta altra confusione che porterà verosimilmente alla separazione (questa volta definitiva) tra il centravanti argentino e la Vecchia Signora. Un feeling che in realtà, in questa stagione, non è mai scattato e le origini di questa situazione ingarbugliata nascono dall’arrivo di quel Sarri che lo aveva tanto coccolato a Napoli. Sarà stata l’aria di Torino unita alle nuove idee di Maurizio, ma la manciata di reti segnate da Higuain in questa stagione sono l’esatto specchio di un matrimonio che non doveva riaggiustarsi. Il pipita ha stretto la corda per restare, Sarri non ha avuto il coraggio di lasciarlo andare anche perché qualche qualità il bomber ha dimostrato di averla ancora. Ma il bello della storia tra Higuain e la Juve era stato già vissuto e tornare indietro non si può. Probabilmente era necessaria una presa di posizione ancora più netta da parte del club bianconero, con Paratici apparso poco reattivo nel piazzare quella che in realtà era diventata solo una seconda scelta. E chissà che lo strapotere societario e di visione della Juventus non si sia appiattito o quantomeno affievolito da questa mossa che si è rivelata poco produttiva. Adesso nella testa di Sarri ci sono quel Milik che a Napoli è stato portato proprio per sostituire Gonzalo, ed Icardi che dopo quelle nozze saltate con gli allora partenopei di Maurizio non vuole mancare all’appuntamento con Sarri per la seconda volta. Alla fine tutte le strade portano da Sarri, però stavolta andrà trovata quella giusta perchè la Juve non può permettersi di sbagliare il suo 9 un’altra volta.

Check Also

LIVE MB, JUVENTUS-SAMPDORIA 3-0: CR7 NON SI NEGA LA GIOIA DEL GOL

Arriva il triplice fischio di Piccinini che manda le squadre sotto la doccia. La Juventus …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *