Home / News / I numeri parlano chiaro: la Juve è ancora in convalescenza

I numeri parlano chiaro: la Juve è ancora in convalescenza

Nel calcio prima di tutto viene il risultato. La Juve riparte da Mönchengladbach senza più il primato nel girone ma con un punto prezioso che l’avvicina agli ottavi. Buona reazione della squadra, che va sotto ma poi pareggia e resiste in dieci dopo l’espulsione di Hernanes. Fin qui tutto bene, poi ci sono alcuni numeri che meritano una riflessione: la Juve ha avuto il possesso palla più basso dal 2003-04, ha preso gol con il primo tiro nello specchio, come è già successo 6 volte in campionato, e ha subito 7 tiri in porta, record stagionale negativo in Champions. Segno che il malato è ancora in convalescenza: passi in avanti sul piano del carattere, ma su quello del gioco c’è da lavorare. Probabilmente cambiare modulo e uomini in continuazione non aiuta a trovare un’identità. Hernanes, colui che dovrebbe far girare la Juve, prima del rosso aveva giocato solo 23 palloni, meno di lui solo Buffon.

 

 

Allegri

Check Also

FOTO-SOCIAL, “Rinnovo per Di Pardo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.