Home / News / Il day after sotto il segno del geometra Galliani

Il day after sotto il segno del geometra Galliani

Dopo la grande prestazione di ieri sera, mister Allegri ha concesso due giorni di riposo ai suoi ragazzi, 48 ore utili a ricaricare le pile prima del ritrovo fissato per Martedì mattina, quando comincerà la preparazione alla sfida domenicale del Dino Manuzzi contro il Cesena. Vinovo è rimasta, dunque, avvolta da un’ atmosfera di piacevole tranquillità, i campi non hanno dovuto sopportare l’ azione dei tacchetti e i protagonisti della meravigliosa vittoria ai danni del Diavolo hanno avuto la possibilità di rilassarsi fra shopping e playstation o di passare del tempo con la propria famiglia. Allora? Cosa c’ è da raccontare? Eh, il materiale non manca e i giornalisti devono ringraziare il dottor Galliani, che oggi, travestitosi da illustre geometra, ha suscitato una polemica tanto infondata quanto farsesca. Secondo l’ amministratore delegato rossonero, infatti, il primo gol della Juventus è stato favorito da una posizione irregolare di Tevez, il quale poi, dopo aver seminato Paletta, ha infilato la palla alle spalle di Diego Lopez con un tiro lucido e preciso. Ma come? Allora tutte le moviole di tutte le testate giornalistiche e di tutte le televisioni hanno sbagliato le proprie valutazioni? Ebbene sì, perché, come sostiene il grande geometra Galliani, la produzione delle immagini delle partite della Vecchia Signora sono completamente falsificate, dal momento che questa è gestita dalla stessa società bianconera, la quale, scientemente, non fa vedere il replay delle azioni dubbie. Il Milan, dunque, come scritto in una nota pubblicata sul proprio sito, scatenerà un vero e proprio putiferio in occasione della prossima riunione di lega, affinché la lega possa riprodurre le immagini di ciascuna partita, senza concedere una tale possibilità alle società. Fortunatamente, a zittire queste assurde insinuazioni, ci ha pensato già nel primo pomeriggio il direttore di sky sport, ossia Fabio Caressa, che ha spiegato come la produzione televisiva corrisponda alla produzione tecnica televisiva, che consiste nel collocare le camere e i cameraman e come tale disposizione sia decisa ad inizio stagione dalla Lega calcio. Vi sono, poi, i broadcaster che forniscono i registi e non sono, quindi, le società a decidere quali immagini mandare. Inoltre, nel leggere le raffigurazioni composte da linee, bisogna tener conto del concetto di prospettiva, la quale porta a credere che una linea non sia parallela anche quando effettivamente lo è e questo accade perché vi sono principi geometrici da considerare, quali il punto di focalizzazione. Sorprende che un uomo dotto e istruito quale si spaccia il dottor Galliani non sappia gli effetti della prospettiva, accessibili anche ad un bambino delle medie. Ovviamente, anche la società bianconera ha risposto con una nota sul sito ufficiale, in cui si fa presente come l’ amministratore del Milan, probabilmente, non sia molto informato sulle decisioni della Lega e sui decreti stipulati nel passato e come, cosa molto probabile, abbia voluto mettere in piedi una tale e ridicola polemica solo per tentare di mascherare ai tifosi rossoneri il chiaro risultato del campo, che dice che la Juventus ha fatto tre gol e la quadra di Inzaghi solo uno. Certo, dispiace vedere che i complimenti fatti da tutti gli opinionisti, anche da quelli Juventini, siano stati tradotti dalla società milanese in una futile e farsesca polemica e forse converrebbe a Galliani e compagni focalizzare la propria attenzione più sul campo che dietro una tastiera. Inzaghi ha dimostrato ieri sera quanto la sua squadra sia in crescita e possa dare fastidio a tutti i suoi avversari, ma ha anche capito come la Juventus sia, al momento, piuttosto superiore ai suoi ragazzi e ammettere la superiorità avversaria, senza giustificarla con assurdità varie, ma prendendola come un incentivo a migliorarsi, potrebbe essere il primo passo che il  calcio italiano dovrebbe compiere per tornare a farsi apprezzare dal resto del mondo.

Check Also

MARANI: “Nella Juve di Pirlo i ruoli non sono ancora definiti. E’ una squadra in costruzione”

Inizierà domani l’avventura in Champions League della nuova Juventus di Andrea Pirlo. Ne ha parlato, nello studio di …