Home / News / Il Pipita pronto a spazzar via tutte le critiche

Il Pipita pronto a spazzar via tutte le critiche

Tuttosport ha dedicato prima pagina e servizio d’apertura a Gonzalo Higuain, in cerca di riscatto dopo le partite poco brillanti con la casacca dell’Argentina.
“In Argentina, la sua Argentina, è stato messo in discussione. Ma in casa Juventus Gonzalo Higuain torna a essere una ferma certezza. Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri non si pone dubbi alcuni sul Pipita, e men che meno sul suo impiego questa sera allo Juventus Stadium contro il Pescara, alla faccia di eventuali remore legate a jet lag da viaggio transoceanico o riflessioni circa l’imminente sfida di Champions League in programma martedì a Siviglia. Anzi, quasi quasi l’allenatore si stupisce del fatto che qualcuno ponga la questione…
«Higuain contro il Pescara gioca, non vedo perché non dovrebbe giocare. A meno che all’ultimo momento non succeda qualcosa durante la rifinitura, ci sarà». E ancora: «Come l’ho ritrovato? Per quanto riguarda l’umore, beh, si sa che nel calcio ci sono momenti in cui le cose vanno bene e altre in cui vanno meno bene. Comunque è tornato sorridente, sereno e tranquillo. Con noi sta facendo una buona stagione, la Nazionale argentina ha vinto e si è rimessa in corsa per qualificarsi al Mondiale, quindi non vedo perché non debba essere contento»
E così sia, allora. Al netto, ovviamente, del fatto che Allegri è scafato al punto giusto per evitare di soffermarsi troppo sulle vignette diventate virali in sudamerica, che prendevano di mira la “panza” di Gonzalo. O sul fatto che il commissario tecnico Edgardo Bauza ha deciso di lasciare il Pipita in panchina fino al 78’ nella seconda sfida disputata dai suoi, contro la Colombia (successo per 3-0). Ma è giusto così, ed è comprensibile. Il tecnico pubblicamente punta proprio a infondere serenità attorno alla figura di Higuain, tanto più perché oggettivamente il bomber ha offerto un contributo importante alla Juventus sia in termini di gol (9 sigilli in 16 presenze) e di impegno, spirito di sacrificio, disponibilità.
Spetterà poi a Higuain, nel suo intimo, il compito di prendere quelle critiche, quelle polemiche, quegli sfottò che lo hanno coinvolto in patria e renderle invece un ulteriore stimolo per rispondere sul campo a chi stuzzica, a chi pone in discussione, a chi mette in dubbio. L’attaccante smania dal desiderio di essere sempre più trascinatore, di ricacciare al mittente critiche e mugugni, di dimostrare che in fin de conti quei 90 milioni di euro che la Juventus ha investito per acquistarlo sono ben spesi. Magari pure un affarone.
Peraltro, se è vero che in Argentina la critica non è stata affatto tenera, in Italia Higuain ha avuto modo di apprezzare calore, vicinanza, sostegno da parte del popolo bianconero. Al punto da arrivare a rompere un silenzio che durava da mesi, sui suoi profili social, per ringraziare gli autori dei migliaia di messaggi ricevuti.
Insomma, gli ingredienti ci sono tutti: la rabbia agonistica di chi vuole dimostrare cose e levarsi sassolini dalla scarpa e la consapevolezza di chi sa d’avere tutta (o quasi) una tifoseria al proprio fianco. Allegri gli chiede di metterci la firma in due partite fondamentali per la stagione bianconera: la ripresa del campionato, che può far consolidare il primo posto in classifica; e il match di martedì contro il Siviglia. Gonzalo vuole rispondere a dovere. ”

 

 

Check Also

MERCATO, Su Alaba anche il Real Madrid: è bagarre con la Juventus

Secondo Fichajes.com non ci sarebbe solo la Juventus sulle tracce di David Alaba, difensore-centrocampista classe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *