Home / News / Il rivoluzionario Infantino: “I fischi agli inni non vanno bene”

Il rivoluzionario Infantino: “I fischi agli inni non vanno bene”

Ormai da qualche tempo capita di assistere, durante le partite delle nazionali, ad episodi piuttosto incresciosi: i fischi all’inno della squadra avversaria. Per quanto riguarda l’Italia, ciò è capitato almeno un paio di volte, e la rapida diffusione di questa pratica che ha ben poco a che fare con i valori di serietà e rispetto che lo sport dovrebbe propugnare, si sta diffondendo sempre più. Due casi, dicevamo: a Bari contro la Francia e a Milano contro la Germania si sono sentiti distintamente piovere fischi alle prime note della Marsigliese prima, e dell’inno della Mannschaft dopo. Bravo Buffon in entrambe le circostanze, da vero capitano degli Azzurri, nel trascinare i suoi compagni e i tifosi in un lungo applauso volto a soffocare queste manifestazioni di inciviltà. Di questo e di molto altro ha parlato Gianni Infantino in una lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport: «Quei fischi agli inni – chiosa il Presidente della Fifa – non vanno bene. Ma abolire gli inni no: significa darla vinta agli incivili. Faremo qualcosa di simbolico, anche spedire le squadre negli spogliatoi. Complimenti a Buffon che ha trascinato lo stadio per bene».

Check Also

VERSO SPEZIA-JUVENTUS, Pirlo: “Cristiano sta bene. Dybala non è ancora al 100 %. Sarà difficile contro lo Spezia”

È intervenuto pochi minuti fa durante la consueta conferenza stampa pre-partita il mister bianconero Andrea Pirlo. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *