Home / Calciomercato / Il talento francese, paragonato a Hummels che piace alla Juve

Il talento francese, paragonato a Hummels che piace alla Juve

Un gigante buono, fenomeno nei videogiochi. Che sta confermando sul campo le prestazioni della vita virtuale. Dayot Upamecano non è più solo “uno di quelli da prendere” a Football Manager, è diventato a tutti gli effetti “uno di quelli da acquistare sul mercato”. Classe 1998, difensore centrale in grado di giocare anche davanti alla difesa, come centrocampista di rottura, in questa stagione ha spiccato il volo con il Red Bull Salisburgo, ambizioso club austriaco molto attento a valorizzare i giovani. 20 presenze, spalmate tra Bundesliga e coppe, prestazioni da leader che hanno attirato l’attenzione dei grandi club, soprattutto della Juventus.
Nato a Évreux, in Normandie, Upamecano entra nel settore giovanile del Valenciennes nel 2013, due anni dopo, nel 2015, si conquista la copertina dei giornali vincendo, con la Francia under 17, l’Europeo di categoria (Les Bleues sulla loro strada trovano e superano l’Italia di Donnarumma e Locatelli). Lo stesso anno decide di rifiutare le offerte di Bayern Monaco e Arsenal per sposare il progetto del Salisburgo, che per strapparlo alla concorrenza investe una cifra vicina ai 2,5 milioni di euro. Dopo un anno di ambientamento, nel Liefering, e con il supporto della mamma, che vive con lui in Austria, Upamencano ha spiccato il volo. Dove atterrerà?
Difficilmente in terra austriaca. Nonostante il contratto in scadenza nel 2018, il francese paragonato ad Hummels, che ha ammesso di ispirarsi al difensore del Real Madrid Varane, è desinato a partire. In prima fila, oltre all’Arsenal, c’è sempre la Juventus, ma questa volta serviranno molto più di 2,5 milioni di euro…A riportarlo è calciomercato.com.

Check Also

PIRLO: “Abbiamo sfruttato la quarantena per amalgamare meglio il gruppo. Dybala gioca. Speriamo di avere McKennie a disposizione per domani”

Andrea Pirlo tecnico della Juventus ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *