Home / editoriale / In attesa di una finale!

In attesa di una finale!

Nemmeno il tempo di riprendere fiato e di riorganizzare le idee dopo la trasferta di Roma ed ecco che è già tempo di vigilia, di partita, ma non di una sfida qualunque, bensì di un appuntamento capace di tenere in ansia i tifosi e di destare l’ attenzione di giornalisti e opinionisti della nostra penisola e non solo. La Fiorentina di mister Montella, infatti, si accinge a far visita ai Campioni d’ Italia in occasione dell’ andata della semifinale di coppa Italia e quando Viola e Bianconeri si trovano difronte il clima è sempre diverso, l’ atmosfera è incandescente e la fame di vittoria deve essere all’ apice. Eh già, domani in campo scenderà la formazione migliore, o per meglio dire, quella atleticamente e mentalmente più fresca, perché, come ha giustamente sottolineato Allegri durante la conferenza stampa odierna, la Juventus è da ben venti anni che non mette le mani sul trofeo nazionale, troppo per una squadra così blasonata. Sarà, dunque,necessario trasformare la rabbia e il rammarico dovuti agli ultimi venti minuti di blackout all Olimpico in coraggio, voglia e tenacia, cercando di sferrare il colpo decisivo ad una Fiorentina che è sì la squadra più in forma del campionato, ma che ha anche l’ infermeria notevolmente piena, con giocatori importanti quali Tomovic, Savic, Basanta, Pizarro e Babacar che saranno indisponibili. Servirà la massima concentrazione soprattutto sulla principale forza della Fiorentina, che purtroppo coincide con il difetto più preoccupante della Vecchia Signora, ossia i calci piazzati, quelle tristemente celebri palle inattive che tanto hanno fatto male a Buffon e compagni, così come bisognerà prestare la massima attenzione al rapido tridente offensivo formato da due giocatori che, quando vedono il bianco e il nero, si scatenano, ossia Joaquin e Gomez e un terzo in forma strabiliante, quel Salah che dal suo arrivo ha lasciato tutti a bocca aperta. Inoltre, merita di essere sottolineata anche la sopraffina tecnica del centrocampo viola, formato da giocatori molto abili nel fare possesso palla e, dunque, le chiavi fondamentali per arrivare alla vittoria nella bolgia dello Stadium, domani nuovamente tutto esaurito, saranno una notevole lucidità difensiva, un pressing asfissiante e un attacco rapido e pungente. Allegri opterà per un inedito 4-3-3, che vedrà Storari in porta, Ogbonna e Barzagli centrali di difesa, Caceres e Padoin in qualità di terzini, Vidal, Marchisio e Pogba sulla mediana, Pepe, Llorente e Coman a formare il tridente di attacco. La voglia di coloro che fino ad ora hanno giocato poco o per scelta tecnica o per infortunio sarà decisiva per infondere alla squadra quella giusta spensieratezza che potrebbe risultare vincente in una situazione come questa, dove l’ attesa è massima e dove, dall’ altra parte, gioca una squadra probabilmente troppo gasata e certamente molto incerottata.

SIMONE GOLIA

Check Also

MERCATO, I grandi top e flop bianconeri per reparto degli ultimi vent’anni

Il mercato è sempre uno dei momenti più avvincenti per gli appassionati di calcio, indistintamente …