Home / News / INFORTUNI, Barzagli e De Sciglio out per l’Atletico… le alternative

INFORTUNI, Barzagli e De Sciglio out per l’Atletico… le alternative

Alla fine sul tabellone brilla un 4-1 bianco su fondo nero: se ricomparisse martedì, più o meno alla stessa ora, farebbe tornare l’Allianz sui vecchi decibel. Il punteggio è un monito potente, seppur con le ovvie distinzioni: l’Atletico ha in comune con l’Udinese solo un po’ di anima argentina. In fondo, però, anche una morbidissima vittoria di campionato, centrata con una squadra inzeppata di riserve, può regalare qualche insegnamento per la partita delle partite: qualcuno di quelli visti contro l’Udinese potrebbero rivedersi (ed essere assai utili) anche contro l’Atletico, mentre due difensori preziosi hanno alzato bandiera bianca. Dai tre dioscuri per resistere alle frecce del Cholo, ai corazzieri del centrocampo fino a Bernardeschi provato e riprovato tra le linee: le suggestioni non mancano per Allegri.

CHE DIFESA Non bastava la brutta notizia della mattina: De Sciglio non convocato per un problema all’adduttore destro e recupero quasi impossibile per la Champions. Al 25° del primo tempo anche Barzagli ha sentito dolore ed è uscito nel giorno del suo ritorno da titolare dopo lunga degenza: probabile infortunio muscolare, niente Atletico. Le due perdite avvicinano Allegri all’eterno ritorno della difesa a 3, collaudata ieri sera. Eppure la buona vena di Spinazzola apre a un nuovo scenario: «E’ dura che Caceres giochi terzino di spinta, ma nella difesa a tre è una soluzione – ha detto Allegri a fine partita -. Servirà, però, una lettura lunga perché la gara può durare 120’. Douglas Costa è a disposizione e che la buona sorte ci assista… Ci vorrà comunque più lucidità nel passaggio, bisogna essere bravissimi negli ultimi 25 metri: loro sono stretti e non danno spazio centrale, serviranno ampiezza e caccia alla seconda palla».

Check Also

FERNANDO SANTOS, “Ecco come sta Ronaldo”

Fernando Santos CT del Portogallo, alla vigilia dell’impegno dei lusitani contro La Lituania, ha voluto chiarire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.