Home / News / Inter-Juventus, la grande sfida di domani. Tra cariche dei tifosi e statistiche di questo match sempre intenso.
Foto presa dal profilo ufficiale Twitter Juventus.com

Inter-Juventus, la grande sfida di domani. Tra cariche dei tifosi e statistiche di questo match sempre intenso.

Come riportato su TuttoSport, sono stati giorni in cui la componente tifo è tornata a farsi sentire pesantemente in casa Juventus. Logico che sia capitato: gli ultimi risultati hanno messo in serio pericolo la corsa verso il settimo scudetto consecutivo, in queste situazioni chi va allo stadio da spettatore diventa sempre molto sensibile. Così c’è stato il primo striscione di sostegno esposto martedì a Vinovo, così c’è stato mercoledì un confronto decisamente più acceso con il gruppo di Tradizione al di fuori dei cancelli del centro sportivo. Un confronto che ha avuto come interlocutori Gigi Buffoni e Claudio Marchisio, avendo come sbocco logico il ricompattamento del fronte comune nella lotta con il Napoli.

TIFO RADICATO – Per questo la Juventus non sarà sola sabato sera al Meazza contro l’Inter. Il radicamento della tifoseria in Lombardia è storico e solido, basti pensare che gli Official fan club sono secondi per numero soltanto alla Sicilia: 48 contro 47. San Siro, poi, per la sua centralità nel nord Italia ha anche la possibilità di essere raggiunto con maggiore facilità rispetto ad altri stadi. Hail boato dopo un gol e uno pensava a Milan o Inter, invece aveva segnato la Juventus… Sabato la partita sarà doppia, in campo e sugli spalti, dove i rapporti numericamente favorevoli ai nerazzurri potranno essere controbilanciati dalla passione che contraddistingue il tifo bianconero. Per gli amanti dei numeri, possiamo dire che le due squadre si sono affrontate 84 volte tra le mura amiche ai nerazzurri, delle quali 35 volte ha prevalso l’Inter, 22 volte la Juventus e per 27 volte c’è stato un pareggio. L’ultima sconfitta dei bianconeri risale al 18 settembre 2016, quando Icardi e Perisic replicarono il vantaggio di Lichsteiner. Prima di quel giorno i nerazzurri avevano vinto l’ultima volta il 16 aprile 2010. Chissà quali grandi emozioni ci riserva la partita di domani, e chissà quale delle due squadre potrebbe festeggiare dopo i 90 minuti regolamentari.

 

Check Also

BARCELLONA, Niente Neymar: vitata su Dembelé

Secondo quanto riporta il Mundo Deportivo, in casa Barcellona filtra grande pessimismo per l’arrivo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.