Home / News / JTV, Le prime parole del neobianconero Matthijs De Ligt
Dal profilo Instagram della Juventus

JTV, Le prime parole del neobianconero Matthijs De Ligt

Ora è il momento delle presentazioni e Matthijs de Ligt ha appena terminato la conferenza stampa per dire le sue prime parole da bianconero. Presente anche tutta la famiglia del giovane olandese. Queste le sue prime parole:

“Anche se ho solo 19 anni, grazie all’Ajax posso dire di avere esperienza. Voglio però imparare tanto dagli altri, perché rispetto a loro ho appena iniziato. E spero di imparare il più possibile. Essere qui per me è un grande passo, il primo fuori dal mio Paese. Quando Ronaldo mi ha chiesto di venire è stato un grandissimo complimento, e mi ha dato una grande mano nella scelta anche se non ha fatto la differenza. Ho deciso di venire qui più o meno però l’ho deciso dopo la prima finale. Ho parlato al telefono con Sarri brevemente, giusto per cominciare a conoscerci. Lui è uno dei motivi per cui volevo venire alla Juventus, perché ho sentito parlare bene di lui, del modo in cui gioca, della sua filosofia, di come gioca a calcio, della difesa, come la allena. E’ stato un motivo forte che mi ha spinto a venire alla Juventus. La maglia della Juventus l’avevo credo a 7 anni perchè se sei un difensore sai già quale giocatore ammiri e all’epoca era Fabio Cannavaro. In quel momento ero un suo grande fan. Abbiamo giocato qui con l’Ajax i quarti e sono rimasto sorpreso dai tifosi, da come urlavano e tifavano. E’ stato eccezionale, sarà una grande sfida per me. Ci sono tre competizioni in cui possiamo giocare, forse quattro con la Supercoppa ed ogni competizione si gioca per vincere. In Olanda si parlava molto di costruire, posizione arretrata, mentre in Italia si parla di marcature e difesa di squadra. Credo io possa dare una mano a loro e loro a me. Qui è sicuramente diverso rispetto all’Ajax. All’Ajax ci sono un sacco di calciatori giovani, qui invece la maggior parte sono più grandi e con esperienza. E’ importante imparare da giocatori come Buffon, Chiellini, Ronaldo. Per me la cosa più importante è adattarsi alla nuova squadra e al nuovo Paese, poi ovviamente voglio giocare come tutti”.

 

Check Also

MERCATO, Il sogno di Conte è un ex Juventus

Come scrive il Corriere dello Sport, l’Inter è a caccia di rinforzi sul mercato. Uno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.