Home / News / Juve forza tre! ecco le pagelle.

Juve forza tre! ecco le pagelle.

Nella gelida serata di Torino ci pensa la Juve a riscaldare le gradinate dello stadium, offrendo una prestazione molto piacevole e ricca di grinta, tecnica e di sofferenza. Eh già, non tutti i momenti della partita si sono rivelati facili per la compagine bianconera, la quale ha dovuto mantenere alta la concentrazione sino al 65′ del secondo tempo, quando un Morata in grande spolvero ha chiuso i conti in tap in. Dall’ altra parte del  campo si è potuta, tuttavia, ammirare  una squadra sempre viva, coraggiosa e intraprendente, oltre che piuttosto fresca atleticamente. Non sono mancate, dunque, le buone indicazioni per Pippo, ma Tevez e compagni si sono dimostrati più forti da un punto di vista sia tecnico sia  tattico, soprattutto nelle retrovie, dove Bonucci e Chiellini hanno saputo dare più solidità rispetto ai  disastrosi Alex e Paletta. Partiamo ora con le valutazioni:

Buffon= voto 6,5: Il capitano bianconero, pur non essendo stato piuttosto impegnato , tuttavia, pregio comune a tutti i grandi portieri, ha saputo farsi trovare pronto nelle poche occasioni pericolose verso la sua porta, come successo, ad esempio, al 53′ della ripresa, con una parata ” salva-risultato”  su un gran tiro di Pazzini. Non può nulla, invece, sul gol di Antonelli, molto bravo ad anticipare tutti e a insaccare la palla alle spalle dell’ estremo difensore.

Bonucci= voto 7: Una nuova grande prova quella del centrale più forte, al momento, del campionato italiano, condita con l’ ennesimo gol stagionale. Rischia di infortunarsi nell’ esultare sotto la curva, ma il nostro Bonny è più forte di tutto e tutti e quella sua esultanza, quel suo invito a sciacquarsi la bocca ogni qualvolta si parli della sua squadra, è sempre una libidine per i nostri occhi.

Chiellini= voto 6,5: Il centrale livornese da’ vita ad una prestazione molto precisa, coraggiosa e capace di trasmettere una notevole sicurezza. Cerca, infatti, sempre l’ anticipo sui tre attaccanti rossoneri e lo fa con successo, provando anche, come è sua abitudine, qualche discesa parla a piede.

Evra= voto 6,5: Dopo le ultime due o tre apparizioni piuttosto deludenti, Patrice torna ai suoi livelli, dimostrandosi nuovamente il giocatore intraprendente e battagliero dell’ Old Trafford. Prova a trovare il gol su vari colpa di testa, sfruttando la debole marcatura avversaria e offre ai compagni cross mai banali.

Padoin= voto 6: Simone si dimostra, forse, un po’ più timido e timoroso rispetto ai suoi colleghi di difesa. Dopo un avvio piuttosto rassicurante, col passare dei minuti tarda a chiudere sugli esterni offensivi rossoneri, costringendo i propri centrocampisti ad un lavoro molto faticoso. Da apprezzare, tuttavia, la voglia di sacrificarsi del numero 20 bianconero, il quale, dovunque venga posizionato, riesce sempre a fare il suo.

Pirlo= voto 6,5: Segnali di ripresa vengono anche da Andrea, che, a differenza di quanto fatto nelle ultime uscite, si cala maggiormente all’ interno degli schemi bianconeri, tornando al suo ruolo di playmaker. A causa, probabilmente, di qualche vecchio dissidio con la dirigenza rossonera, si rivela assai desideroso di trovare il gol , prima con un paio delle sue ” maledette” e poi con qualche conclusione smorzata.

Pogba= voto 6: Non una grande serata quella del fenomeno francese, preda della smania di stupire i suoi tifosi con qualche spettacolare giocata. Qualche volta il gioco di prestigio riesce, ma in altre circostanze la superbia si trasforma in pericolosi palloni persi a metà campo.

Vidal= voto 6,5: Il guerriero cileno si rende autore di una prestazione piuttosto grintosa e di sacrificio, anche se non condita dal gol. Indizi di ripresa, dunque, incoraggianti per il centrocampista dai mille polmoni, nonostante i fastidiosi problemi al ginocchio. ( all’ 84′ s.t Ogbonna= s.v)

Marchisio= voto 7,5 ( il migliore) Il principino torna ad essere regale e lo fa con una grande prova ai danni del diavolo! il suo solito lavoro sporco a questo giro incide e nemmeno poco, con un destro quasi letale, capace di far venire i brividi a giocatori e tifosi rossoneri una volta messo in pratica. Il primo pericolo viene reso vano da un miracoloso Diego Lopez, ma il gran portiere milanista non può nulla quando al 65′ Claudio scaglia un potentissimo tiro che va a stamparsi direttamente sul palo, prima di essere ribattuto in porta da Morata, portando così la propria squadra a chiudere i conti e a volare a più dieci sulla sua inseguitrice.

Tevez= voto 7,5: Niente può fermare l’ Apache, nemmeno quella fastidiosa febbre che ha fatto temere un suo forfait. Corre, picchia e si sacrifica come se stesse al cento per cento, portando avanti i suoi compagni con una cavalcata di circa quaranta metri, conclusa con una freddezze e lucidità disumana. Con questo gol, il fenomeno argentino si rende protagonista del 50% dei gol bianconeri, fra assist e marcature, candidandosi come probabile uomo scudetto. ( dal 91′ s.t llorente= s.v) 

Morata= voto 7: L’ attaccante spagnolo continua nel suo strabiliante periodo di forma, rivelandosi ancora una volta molto attivo e propositivo, senza lasciare un punto di riferimento ai suoi non impeccabili marcatori. Si dimostra un attaccante di razza, facendosi trovare nella posizione giusta sul palo di Marchisio. Vamos Alvaro!

SIMONE GOLIA

Check Also

RASSEGNA STAMPA, I titoli dei quotidiani sulla Juventus

Questi i titoli dei quotidiani sulla Juventus: Gazzetta: “La Juve si scopre CR7 dipendente” Corsport: …