Home / News / JUVENTUS, Giornata dei Diritti Umani: un calcio al razzismo. L’idea bianconera

JUVENTUS, Giornata dei Diritti Umani: un calcio al razzismo. L’idea bianconera

Il razzismo e la discriminazione nel calcio non sono certo dei segreti, ma il loro impatto è ogni giorno più deleterio. Sebbene sia stato fatto già tanto, osservatori ed esperti ritengono che permangano ancora troppi problemi e che le misure adottate per contrastarli non siano state sufficienti.”

Queste parole, pubblicate nel 2015 e riprese dal report UNESCO “Colour? What Colour?” sulla lotta contro la discriminazione e il razzismo nel calcio, sono quantomai attuali.

I recenti casi a cui continuiamo ad assistere negli stadi presentano una fotografia nitida quanto allarmante: il razzismo e la discriminazione, in tutte le sue forme, rappresentano, infatti, una piaga culturale grave e ancora irrisolta.

Per questo motivo, Juventus, consapevole del suo ruolo in qualità di football company e per rinnovare il proprio impegno sul tema, ha deciso di lanciare oggi, 10 dicembre – Giornata mondiale dei diritti umani, una versione rinnovata e inedita del progetto “Un Calcio al Razzismo”.

Il progetto educativo riconosciuto dall’Ufficio Scolastico Regionale e dedicato alle scuole secondarie di primo grado del Piemonte, in occasione della sua decima edizione si propone come un percorso didattico gratuito, modulare e interattivo, composto da tre lezioni autoconclusive:

  • Quale Razza? Per scardinare e superare il concetto di razza
  • Uguali e diversiPer riflettere su come nascano Pregiudizi e Stereotipi
  • Io parlo… e non discrimino. Per comprendere il valore delle parole e come possano diventare un mezzo per discriminare.

L’obiettivo è rendere le giovani generazioni più consapevoli e responsabili del linguaggio adottato, per mezzo di attività formative e momenti di gioco.

Attraverso il supporto degli insegnanti e il coinvolgimento delle famiglie, ragazzi e ragazze saranno, invitati a tracciare a fine percorso quella linea che non bisognerebbe mai superare: il confine netto e distinto tra il rispetto e ogni inaccettabile comportamento discriminatorio.

Un Calcio al Razzismo si inserisce nel perimetro di azione di Juventus Goals e va a completare il pilastro Education insieme a Fair People, la proposta educativa sviluppata per le scuole con l’intento di crescere una nuova generazione di persone che vogliono vivere nel rispetto verso gli altri e se stessi e a Juventus For [email protected], il progetto sportivo e di inclusione che mette in contatto studenti con gli atleti della squadra di Juventus For Special per abbattere insieme i preconcetti e le discriminazioni legate alla disabilità.

Contrastare il razzismo e la discriminazione è un impegno che richiede sforzi sostenuti e combinati da tutte le parti in causa: per questo motivo Juventus si rende disponibile al dialogo e alla condivisone con tutti gli stakeholder interessati al progetto affinché questo possa essere replicato e possa coinvolgere quanti più ragazze e ragazzi possibili.

Check Also

SOCIAL, Due anni di CR7

La Juventus sui social celebra i due anni bianconeri del fuoriclasse portoghese #OnThisDay, 2 anni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *