Home / Calciomercato / Juventus, quanti possibili colpi in entrata: il punto sul mercato

Juventus, quanti possibili colpi in entrata: il punto sul mercato

Rodrigo Bentancur, centrocampista classe 97 del Boca Junior, opzionato già ai tempi del passaggio di Carlos Tevez al club argentino è pronto a diventare della Juve la prossima estate per una cifra che si aggirerebbe sui 9,4 milioni di euro più bonus, secondo quanto riportato da Sportitalia. Lui ma non solo, perchè tante solo le idee per il centrocampo, come per esempio Axel Witsel, che lo Zenit non sembra ancora deciso a lasciar partire, specialmente a gennaio, anche se Marotta e Paratici non hanno nessuna intenzione di mollare la presa, puntando molto sul gradimento del giocatore. Altro tassello interessante per la mediana sarebbe quel Franck Kessie, finito ormai sulla bocca di molti, ma che la Juve è pronta a far suo, magari già a gennaio, con una trattativa che vedrebbe la dirigenza bianconera convinta nello sborsare subito all’Atalanta una cifra attorno ai 20 milioni di euro. Più complicata invece la pista che porta ad Alejandro Grimaldo, terzino sinistro ventunenne del Benfica, prelevato nel 2015 dalla cantera del Barça per 1 milione e mezzo di euro e per il quale ora il Manchester City sembra essere disposto a spenderne addirittura 45. Una Juve che pensa quindi al centrocampo, alla difesa, ma anche all’attacco, visto l’interesse delle ultime ore per Keita Balde della Lazio. Giocatore per il quale non sono previsti soldi, ma sul quale la dirigenza bianconera sembrerebbe puntare molto, oltre ad essere disposta a sacrificare Pjaca in uno scambio alla pari. Siamo dunque solo a novembre, ma il mercato della Juve è già in fermento, con la Vecchia Signora che dopo un’estate da regina è pronta a scaternarsi… anche d’inverno.

Check Also

FOTO-SOCIAL, “Rinnovo per Di Pardo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.