Home / Calciomercato / Kessiè: Juve devi darti una mossa

Kessiè: Juve devi darti una mossa

Tempistiche
La Juventus, insomma, è nelle condizioni di dover bruciare la concorrenza e per farlo è disposta da un lato a fare uno sforzo economico congruo (si tratta di una operazione che può ballare tra i 15 e i 20 milioni di euro) e dall’altro ad assecondare le richieste/esigenze tecniche dell’Atalanta. Esigenze che peraltro farebbero in parte il gioco anche del club di corso Galileo Ferraris. In sostanza, Marotta chiuderebbe l’operazione Kessie subito, già nella prossima sessione invernale di mercato, ma lascerebbe il giocatore ai nerazzurri – a disposizione di Gian Piero Gasperini – sino a giugno. In tal modo l’ivoriano avrebbe modo di proseguire il suo percorso di crescita giocando con continuità (non dimentichiamo che stiamo parlando d’un ragazzo di 19 anni che all’attivo ha soltanto 36 presenze in Serie B con il Cesena e 12 in Serie A con i bergamaschi) e l’Atalanta non dovrebbe rinunciare subito ad uno degli artefici più importanti di questo grande sogno in stile “Leicester”, in atto, e che sta appassionando in zona Bergamo ma non soltanto.
Inoltre, dettaglio non trascurabile, Kessie andrà a giocare la Coppa d’Africa con la Costa d’Avorio (vanta già oltre 10 presenze in Nazionale maggiore) e pertanto ad inizio gennaio ed eventualmente sino al 5 febbraio sarà indisponibile. Rientrerà provato dagli sforzi, non in condizione ottimale insomma per iniziare l’inserimento in una nuova realtà quale quella della Juventus. Una big, con altre pressioni, altre metodologie di lavoro. Posticipare il tarsferimento a giugno sarà utile e saggio anche considerando l’aspetto da quest’ottica. Si tratterebbe di una operazione analoga a quella che Marotta aveva organizzato con il Genoa per Sturaro: acquistato nel luglio 2014 e lasciato ai rossoblù in prestito gratuito ancora per mezza stagione.
Buone possibilità
La Juventus, insomma, è ottimista. I rapporti con l’Atalanta sono eccellenti: fondati in anni di collaborazioni e cementati anche nelle ultime stagioni. Dunque…

Check Also

MARANI: “Nella Juve di Pirlo i ruoli non sono ancora definiti. E’ una squadra in costruzione”

Inizierà domani l’avventura in Champions League della nuova Juventus di Andrea Pirlo. Ne ha parlato, nello studio di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *