Home / blu / La Giovine Juve

La Giovine Juve

Juventus‘: lo dice la parola stessa, il latino ‘gioventù‘. Mai nome fu più azzeccato per una squadra che intende puntare e valorizzare i giovani. I dirigenti bianconeri, soprattutto in questa stagione, stanno approntando una ragnatela di accordi che potrebbe permettere ai bianconeri di ottenere alcuni fra i ragazzi più interessanti non solo italiani, ma anche dell’intero panorama continentale. Ne è stato emblema il mercato di gennaio, in cui i Campioni d’Italia, seppur con la necessità di cancellare quanto di brutto visto nell’inizio del campionato, non hanno comprato alcun giocatore di spessore, ma si sono dedicati in toto ai vari giovani in giro per l’Italia.

Il trend era cominciato con la coppia Zaza-Berardi, in accordo con la succursale Sassuolo, ma prima ancora con Rugani: il primo subito, il secondo, forse, a giugno, il terzo senza se e senza ma dall’Empoli. Ma sono tanti i nomi che hanno circolato nella sessione, accostati a Marotta e Paratici: prima Lo Celso, Sensi, Trotta, quindi Lapadula del Pescara e Mandragora, già praticamente un affare fatto. Ancora: Bonazzoli, talentino della Sampdoria scuola Inter, Ganz del Como, Raicevic del Vicenza e ultimo, ma non ultimo, Nicolò Barella, anch’egli del Como. Tutti questi affari potrebbero rappresentare una Juve bis formata da giovani talenti che dovranno caricarsi sulle spalle la pesante eredità di tanti campioni del passato più o meno lontani.

Ma perché la Juventus è una delle poche se non l’unica a puntare così tanto sui giovani? Negli altri Paesi, addirittura, i club hanno una società B nelle serie inferiori, vero e proprio banco di prova per i ragazzi che sognano alti palcoscenici, soprattutto in Spagna e in Inghilterra. In Italia fatica a radicarsi questa consuetudine: in Serie A si tende più a puntare sull’usato sicuro piuttosto che sulle scommesse e, d’altronde, i risultati si vedono…

Non è un caso che la Primavera guidata da Fabio Grosso sia una delle realtà giovanili più talentuose del nostro Paese: in finale di Coppa Italia, decisamente davanti a tutti in campionato e in semifinale del Torneo di Viareggio. Pozzebon, Clemenza, Morselli, Del Favero, Favilli, Cassata, solo per citarne alcuni, sono giocatori che si stanno ritagliando uno spazio importante nel vivaio bianconero, pronti a fare un grande salto che piano piano appare sempre meno arduo.

Federico Gennarelli – @Belisario88

 

Rolando Mandragora

Check Also

CAPELLO, “La Juve anche con Sarri ha mantenuto il trend di vincitrice in Italia”

Fabio Copello, ex allenatore della Juventus, ha parlato dei bianconeri ai microfoni de Il Mattino. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.