Home / blu / La Juventus a caccia del nuovo Pogba: tutti i nomi dei giovani talenti

La Juventus a caccia del nuovo Pogba: tutti i nomi dei giovani talenti

La struttura di osservatori della Juventus, guidata da Javier Ribalta, è chiamata a suggerire altri colpi “alla Pogba” dopo il clamoroso successo dell’operazione, anche in ruoli differenti, perché se hai talento devi pure saperlo riconoscere in base ad ogni ruolo possibile. Ecco perché gli scopritori di novelle baby star non smettono di informarsi, viaggiare, osservare dal vivo. E poi metter giù una relazione con pregi e difetti del singolo potenziale campioncino: la Juventus si sta muovendo proprio in questo senso.
I brasiliani sono i primi sul taccuino anche se non tutti sono rimasti in patria. Come Gabriel Boschilia, 20 anni, trequartista di proprietà del Monaco, ma che gli emissari juventini “pedinano” almeno dal 2013. Scenografia del colpo di fulmine: Mondiali under 17, Emirati Arabi, trionfa la Nigeria su Messico, Svezia e Argentina, ma i campioni d’Italia si lasciano stregare da un autore di gesti di rara bellezza, stilistica e tecnica. Boschilia militava nel San Paolo, in quel tempo. La scorsa stagione i monegaschi se lo aggiudicarono, però decisero di mandare il giocatore a farsi le ossa nella massima serie belga, allo Standard Liegi. A giugno è rientrato al Monaco, società con cui Beppe Marotta e Fabio Paratici nutrono rapporti più che positivi. Boschilia, rapido e minuto, fa della capacità di saltare l’uomo la propria arma contundente. Quattro anni fa segnò 6 gol nel corso della rassegna internazionale più “spiata” dagli osservatori di mezzo mondo. Gli scout juventini lo affiancarono, nella loro lista preferenziale, a Thiago Rodrigues da Silva, altro ’96, noto a tutti come Mosquito: attaccante dell’Atletico Paranaense, ceduto agli uruguaiani del Deportivo Maldonado e poi girato in prestito a Vasco da Gama e Llagostera, in Spagna, per la sua prima esperienza fuori dai confini di casa. Anche lui disputò un Mondiale da urlo, che non servì al Brasile per andare a medaglia, mentre la fila di corteggiatori cominciava a dilatarsi.
In Francia il club di corso Galileo Ferraris ha già programmato diversi viaggi per Malcom, attaccante esterno sinistro che lo scorso gennaio lasciò il Timao per trasferirsi al Bordeaux. Classe ’97, Ribalta e i suoi collaboratori lo seguono dai tempi brasiliani: i girondini l’hanno pagato poco (intorno ai 6 milioni) e il contratto fino al 2020 non equivale ad una blindatura secca. Altro giro, altra giostra, questa volta in Sud America: in tema di trequartisti, i bianconeri hanno già puntato il ’98 Lincoln, punto di forza del Gremio, mentre al Vasco da Gama brilla Evander Ferreira, 18 anni, ala sinistra legata alla società di Rio de Janeiro per quattro stagioni e mezza. Barcellona, Real Madrid e Chelsea si sono già mossi per colui che, come spesso accade ai talentini della sua generazione, è stato battezzato con un nomignolo niente male: “il nuovo Neymar”. Il… problema, semmai, è che il suo idolo è Lionel Messi. un brasiliano che adora un argentino: strano ma vero.

Check Also

SOCIAL-FOTO, la gallery dell’allenamento odierno

Attraverso il sito e il profilo ufficiale della Juventus arriva la gallery dell’allenamento di Singapore: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.