Home / News / La Lega Calcio ha sgonfiato il pallone: senza Premium mancano 300 milioni

La Lega Calcio ha sgonfiato il pallone: senza Premium mancano 300 milioni

Nessuna progettualità, nessuna visione di lungo termine. Finita la fase “anti-Sky” che ha visto Mediaset e Lega Calcio alleate in nome della “concorrenza” e degli interessi incrociati tra l’adivsor Infront e la Confindustria del pallone, la serie A deve decidere in fretta cosa fare da grande. A meno di non voler rinunciare al miliardo di euro che ogni anno piove nelle casse delle società grazie alla cessione dei diritti televisivi.

La scorsa settimana Pier Silvio Berlusconi ha annunciato la progressiva uscita di Premium dal calcio limitandosi a un atteggiamento “opportunistico”. Il messaggio tra le righe per l’advisor è chiaro: Mediaset parteciperà alla prossima asta 2018-2021 in agenda per la primavera se ci sarà un pacchetto preparato su misura per il Biscione. Possibilmente a basso costo ed alto rendimento. Un colpo basso per la Lega secondo cui per le tv “i diritti del calcio non possono esser considerati sostituibili né dai diritti relativi ai programmi aventi natura differente da quella sportiva, né dai diritti degli eventi sportivi diversi dal calcio”. Eppure Mediaset ha mostrato ai suoi investitori come la Champions League abbia un’audience più bassa di Amici.
Per uscire dall’impasse è probabile che Infront chieda uno sforzo maggiore a Sky, magari aumentando il numero di partite in esclusiva, ma difficilmente il network di Rupert Murdoch potrà spendere molto di più di quanto versa oggi (573 milioni di euro). E allora per coprire il buco e non far affogare i campionati, serviranno soluzioni innovative. E in fretta, scrive La Repubblica.

Check Also

BERGOMI: “Il miglior difensore è Chiellini. Poi scelgo Bastoni e Romagnoli”

Beppe Bergomi ha parlato ai taccuini dell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport dei difensori del nostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *