Home / News / La super difesa bianconera sulla scia di Scirea & C.

La super difesa bianconera sulla scia di Scirea & C.

Un bunker da scudetto. La difesa è l’arma in più della Juve che si avvicina al quinto tricolore consecutivo. A San Siro per il penultimo gran premio della montagna della stagione (in calendario c’è ancora la visita alla Fiorentina), i bianconeri si presentano con la migliore retroguardia della serie A e non è una novità, visto che da quattro anni il reparto arretrato dei campioni in carica è il meno perforato del campionato. Anche così sono stati costruiti i tre titoli dell’era Conte e il primo di Allegri. Ora la storia si sta ripetendo: dopo un avvio choc in cui hanno subìto 9 gol nelle prime dieci giornate, il periodo della crisi, i bianconeri hanno voltato pagina in maniera eccezionale incassando soltanto 7 reti nelle successive 21 gare, venti delle quali vinte. E’ tornato il muro davanti a Gigi Buffon, che ci ha messo anche del suo firmando il nuovo record storico di imbattibilità con 974 minuti e mantenendo per dieci gare consecutive la porta inviolata, primato mai raggiunto prima in serie A. In tutto sono 16 in 31 match. L’attuale difesa bianconera è la terza della storia del club per media gol subiti: 0,52 a partita. Meglio hanno fatto solo la Juve del 1981-82, quella di Zoff, Gentile, Cabrini, Brio e Scirea, che a fine campionato subì solo 14 reti in 30 partite, media 0,47 a gara, e la squadra della stagione precedente con quindici gol al passivo in 30 partite, media di 0,50. Tutti gli ultimi quattro scudetti consecutivi sono arrivati con numeri impressionanti in difesa: 20 reti subite in 38 gare nel 2011-12, media 0,53; 23 nel 2013-14, media 0,61; 24 nel 2012-13 e nel 2014-15, media di 0,63. La seconda Juve di Allegri può aggiornare queste cifre nelle prossime sette giornate e diventare la migliore dell’ultimo quinquennio. Stasera Allegri proporrà nuovamente la difesa a tre con Rugani confermato al fianco di Bonucci e Barzagli. Sarà 3-5-2 e sarà una Juve senza Dybala che, come previsto, non ha recuperato dalla lesione al bicipite femorale destro. In attacco via libera a Morata e Mandzukic con Zaza pronto a sfruttare una chance. I dubbi sono tutti sugli esterni: Lichtsteiner e Alex Sandro sono favoriti su Cuadrado ed Evra. A centrocampo Khedira non ci sarà perché la Corte Sportiva d’Appello Nazionale ha respinto il ricorso per la riduzione della squalifica di due giornate. Al suo posto giocherà Sturaro, insieme a Marchisio in regìa e Pogba interno sinistro, scrive il Corriere dello Sport.

 

 

slide_rugani02

Check Also

CDS 12.11.2019

RASSEGNA STAMPA, Le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi

Queste le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi martedì 12 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.