Home / blu / Le Nazionali rigenerano la Juve e adesso è tutta una tirata fino a Natale: tre le gare fondamentali

Le Nazionali rigenerano la Juve e adesso è tutta una tirata fino a Natale: tre le gare fondamentali

San Siro si è ormai svuotato e la Nazionale si sta preparando ai saluti: appuntamento fissato per l’anno prossimo, quando Ventura dovrà diramare le convocazione per la partita contro l’Albania, valevole per le qualificazioni a Russa 2018 e fissata per il 24 marzo. Gli azzurri si congedano, dunque, con il sorriso stampato sul volto e non potrebbe essere altrimenti dopo la bella vittoria contro il Liechtenstein e la convincente prestazione con i Campioni del mondo in carica della Germania. Tutto molto bello, tutti contenti, ma adesso ridateci la nostra cara Serie A. Riunirsi davanti al televisore in compagnia di amici e fidanzati per assistere ai match dell’Italia è una cosa unica, così come lo è lo spirito e il clima che si respira quando tutto il paese si trova a spingere per gli stessi colori. Ma lo sono anche l’atmosfera della Serie A, la rivalità che contraddistingue le tifoserie, gli sfottò della mattina al bar. Insomma, 15 giorni senza la propria squadra del cuore fanno male, ma il prossimo fine settimana si sta avvicinando per la gioia dei molti appassionati.

Per la Juventus e Massimiliano Allegri la sosta è caduta a pennello: la squadra necessitava di un periodo di riposo, dove staccare la spina dopo un tour de force davvero massacrante. Certo, le notizie che vengono dall’infermeria non sono buone, perché Dybala e Pjaca resteranno ancora fuori per qualche settimana, così come Barzagli, ma intanto a Vinovo si è continuato a lavorare, alla ricerca di quell’equilibrio che i bianconeri dovranno raggiungere per spiccare il volo in primavera. Tanti i giocatori assenti a causa degli impegni con le rispettivi nazionali, lunghi e massacranti i viaggi di alcuni di loro, come i sudamericani che come sempre saranno gli ultimi a tornare. Ma possiamo dire che questa sosta ha rinvigorito l’animo di alcuni, che con la maglia del proprio paese sono tornati ad essere protagonisti, confermandosi in alcuni casi e riscoprendosi in altri. Dai gol di Mandzukic e Khedira, passando a quelli di Lichtsteiner e Pjanic, senza dimenticarsi della grandissima prestazione offerta da Bonucci contro i tedeschi e della fascia da capitano al braccio di Dani Alves e Benatia rispettivamente con Brasile e Marocco. E’ una Nazionale che fa bella la Juve, dunque, che la rigenera per un altro periodo che si prospetta micidiale. Saranno, infatti, ben nove le partite che la Vecchia Signora dovrà fronteggiare da qui a Natale e almeno tre sono di fondamentale importanza, ovvero la gara di Champions in quel di Siviglia, il big match dello Stadium contro la Roma e la Supercoppa con il Milan. Vietato sbagliare se si vuole raggiungere la qualificazione europea senza ulteriori patemi e se si vuole andare in vacanza con primato in classifica e l’ennesimo trofeo in bacheca, anche perché con i Rossoneri c’è un conto in sospeso, che Dybala e compagni non vedono l’ora di saldare. La Juve, quindi, scalpita ed è pronta a riprendere la propria marcia trionfale, rigenerata dall’aiuto di quelle Nazionali che nessuno si sarebbe aspettato.

Check Also

FCJ SOCIAL, L’insolito soprannome affibbiato a Demiral

Con un post pubblicato sui canali social ufficiali della società, l’FC Juventus condivide assieme ai tifosi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *