Home / News / Le potenze calcistiche europee si oppongono all’allargamento del Mondiale

Le potenze calcistiche europee si oppongono all’allargamento del Mondiale

Tuttomercatoweb svela che i top club europei si oppongono al progetto della Fifa di varare un Mondiale di calcio formato extra-large, passando dalle attuali 32 squadre a 40 o, addirittura, 48, come vorrebbe il presidente della Fifa, Gianni Infantino. Il numero di partite che si giocano ogni stagione, ha detto Karl Heinz Rummenigge, presidente dell’ECA (European Club Association), “ha già raggiunto un livello inaccettabile”. Rummenigge ha scritto ad Infantino, in vista di una possibile decisione in tal senso nel corso del Consiglio Fifa in programma 10 gennaio. Infantino caldeggia un Mondiale con 48 nazionali a partire dall’edizione del 2026. Un torneo con più partite sulle quali vendere i diritti televisivi aumenterebbe gli introiti e potrebbe soddisfare più Federazioni ma, ha replicato Rummenigge, “politica e commercio non dovrebbero essere la priorità esclusiva nel calcio”. Una ricerca promossa dall’ECA ha dimostrato che il 76% dei giocatori impiegati nel Mondiale 2014 provenivano dai club europei.

Check Also

DYBALA, Il rinnovo si complica

Secondo quanto riportato dal Corriere di Torino si complica il rinnovo di Paulo Dybala. Per l’argentino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *