Home / News / Lilian Thuram sui fatti di Parigi: lo sport lanci messaggi forti contro la violenza

Lilian Thuram sui fatti di Parigi: lo sport lanci messaggi forti contro la violenza

Intervenendo sui drammatici episodi avvenuti nei giorni scorsi a Parigi, Lilian Thuram, ex giocatore della Juventus, Campione del Mondo nel 1998, ha così commentato ai microfoni di “Tutti Convocati”: “Dobbiamo riflettere tutti sui fatti che sono accaduti e soprattutto che quello che è succe

sso è stato fatto da francesi, non da persone che sono venute da fuori. Bisogna far capire ai più piccoli che siamo tutti uguali, siamo tutti francesi. Pensare che ci siano francesi finti e francesi veri sarebbe uno sbaglio enorme. La cosa più difficile è creare un paese dove tutti si rispettano”.

Da sempre impegnato nel sociale e nella lotta contro razzismo e disuguaglianze, Thuram ha recentemente pubblicato un libro, “Per l’uguaglianza”, nel quale, fra l’altro, punta il dito contro alcuni atteggiamenti ostili della politica francese nei confronti dell’islam moderato. “Da anni la politica francese dà giudizi negativi sull’Islam e fa paragoni sbagliati fra terroristi e musulmani. Sottolineano la diversità dei musulmani e questa cosa non va bene perché siamo tutti parte dello stesso gruppo”.

Una polveriera di etnie e di tensioni che anche lo sport potrebbe aiutare a spegnere: “Lo sport in questo senso può contribuire molto, e io credo che il calcio deve superare la paura di entrare nel discorso politico. I grandi giocatori e i grandi allenatori, i più influenti, devono lanciare dei messaggi importanti ai tifosi e alla società in generale, messaggi contro la violenza“.

Erika

Check Also

JURIC, Su Pirlo: “Non c’è una regola. È stato un grande giocatore”

Ivan Juric, tecnico dell’Hellas Verona, nella sua conferenza stampa di presentazione della sfida contro la Juventus, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *