Home / blu / LIPPI, “Fare di tutto per concludere la stagione. Juventus ancora favorita, ma attenzione all’Inter”

LIPPI, “Fare di tutto per concludere la stagione. Juventus ancora favorita, ma attenzione all’Inter”

Intervistato in esclusiva da SportMediaset, Marcello Lippi, ex allenatore della Juventus e della Nazionale italiana campione del mondo nel 2006, ha parlato del momento surreale che stiamo vivendo e dell’assenza del calcio: “La quarantena? Dopo due mesi in casa stiamo un po’ tutti perdendo la pazienza… Il campionato? Secondo me va fatto di tutto per concludere la stagione, anche con sacrifici come giocare ad agosto o a porte chiuse. O anche ripartendo a settembre per poi iniziare la nuova stagione seguendo l’anno solare. Ma non sono favorevole ai playoff o ad assegnare lo scudetto a chi era in testa prima dello stop“.

Ha poi continuato parlando della lotta Scudetto, dando la sua sulla favorita: “Credo che la Juventus rimanga comunque la favorita per lo scudetto, com’era ad inizio anno. Questo nonostante la Lazio stia facendo cose eccezionali ed ha forse il centrocampo più forte del campionato, a me piace in particolare Luis Alberto. Ne beneficia pure Immobile che ha sempre fatto gol ma quest’anno è fantastico. L’Inter? Ha ridotto il gap con la Juve e se vincesse il recupero sarebbe ancora in corsa”. 

Non ha mancato di elogiare l’Atalanta, caparbia di lottare per la vetta della classifica e di essersi qualificata per la prima volta nella sua storia in Champions e a Gattuso, ex allenatore del Milan ora al Napoli: “L’Atalanta è la fidanzata calcistica di tutta Italia, tutti tifano per lei e ha il gioco più europeo della Serie A. Bravo anche Gattuso al Napoli, ha ereditato una situazione difficile ed una squadra a fine ciclo ma mi piace come sta lavorando“.

Non poteva poi mancare un occhio per la Nazionale e al tecnico azzurro, Roberto Mancini: “Mi piace come gioca l’Italia, sono fiducioso per gli Europei. E poi convocando giocatori come Castrovilli, Barella, Tonali o altri ancor prima che debuttassero nei club è come se avesse mandato un messaggio: fate giocare i giovani. Sta facendo un lavoro splendido“.

Infine, qualche parola sul suo futuro e su Daniele De Rossi, ex centrocampista della Roma e nella Nazionale italiana: “Basta squadre di club, se a settembre/ottobre arriverà un’offerta di una nazionale, magari più vicina della Cina, ci penserò. De Rossi?Qualsiasi cosa farà la farà bene perché prima di tutto è un grande uomo”. 

Check Also

SPADAFORA: “Domani l’approvazione del protocollo per la graduale riapertura degli stadi”

“Domani dovrebbe essere approvato all’unanimità dalla Conferenza delle Regioni un nuovo protocollo per una graduale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *