Home / News / LIVE MB, JUVENTUS-ATALANTA 2-2: TERMINA IN PAREGGIO ALLO STADIUM
Dal profilo Instagram del giocatore

LIVE MB, JUVENTUS-ATALANTA 2-2: TERMINA IN PAREGGIO ALLO STADIUM

Non c’è più tempo all’Allianz Stadium. Finisce in parità una bellissima sfida fra Juventus e Atalanta. Bergamaschi avanti con Zapata ma Ronaldo dal dischetto ha pareggiato i conti. Nel finale ancora ospiti in rete con Malinovskyi ma ancora il portoghese dagli undici metri ha sigillato il punteggio sul 2-2.

93′ – Ultimi secondi di gioco all’Allianz Stadium con la Juventus che sta provando a strappare un clamoroso gol che vorrebbe dire sorpasso sull’Atalanta.

Saranno tre i minuti di recupero.

90′ – GOL DI RONALDO!! IL PAREGGIO DELLA JUVENTUS!!

89′ – CALCIO DI RIGORE PER LA JUVENTUS!! Tocco di Higuain che incrocia il braccio destro largo di Muriel. Giacomelli assegna un’altra massima punizione per i bianconeri.

88′ – Ronaldo si incarica della battuta del calcio da fermo. La sua conclusione termina sul fondo ma c’è stata una deviazione della barriera. Sarà corner.

87′ – Intervento in ritardo di Hateboer che atterra Alex Sandro. Giacomelli arresta il gioco e comanda una punizione per la Juve ammonendo l’esterno dell’Atalanta.

85′ – DOUGLAS COSTA!! L’esterno brasiliano prova la conclusione dal limite dell’area Gollini vede partire il pallone e lo può bloccare a terra.

83′ – QUARTO CAMBIO NELLA JUVENTUS: fuori Matuidi, dentro Ramsey.

81′ – GOL DI MALINOVSKYI!! L’ATALANTA PASSA IN VANTAGGIO!!

77′ – CRISTIANO RONALDO!! JUVENTUS AD UN PASSO DAL VANTAGGIO!! Grande aggancio in area del portoghese che conclude poi in diagonale ma Gollini compie un grandissimo intervento salvando la sua porta.

76′ – QUARTO CAMBIO NELL’ATALANTA: fuori Palomino, dentro Caldara.

74′ –  QUARTO CAMBIO NELL’ATALANTA: fuori Palomino, dentro Caldara.

70′ – TERZO CAMBIO NELL’ATALANTA: fuori Zapata, dentro Muriel.

67′ – SECONDO CAMBIO NELL’ATALANTA: fuori Gomez, dentro Malinovskyi.

60′ – PRIMO CAMBIO NELL’ATALANTA: fuori Ilicic, dentro Pasalic.

57′ – PRIMO CAMBIO NELLA JUVENTUS: fuori Danilo, dentro Alex Sandro.

57′ – GOL DI RONALDO!! IL PAREGGIO DELLA JUVENTUS!!

Tutto pronto per il calcio d’inizio del secondo tempo di Juventus-Atalanta. Toccherà alla formazione guidata da Maurizio Sarri muovere il primo pallone di questa ripresa.

Giacomelli dice che può bastare e manda le formazioni negli spogliatoi. Tanta Atalanta all’Allianz Stadium e squadra di Gasperini meritatamente in vantaggio 1-0 sulla Juventus. Decide fin qui Zapata ma c’è ancora un secondo tempo da giocare.

45′ + 2 – Accelerazione di Castagne sulla fascia sinistra. L’esterno guadagna il fondo e crossa verso il centro dell’area. Si chiude però la difesa della squadra di Sarri

45 + 1 – Ci saranno due minuti di recupero.

44′ – Danilo sale sulla corsia di sinistra. L’esterno cerca Rabiot per vie centrali ma i due non si intendono e l’Atalanta può imbastire una nuova azione offensiva.

38′ – Bonucci lancia in profondità per Bernardeschi che non riesce ad agganciare il pallone. E’ tutto fermo però per una posizione di fuorigioco dell’esterno bianconero.

36′ – ILICIC!! Conclusione dalla distanza del calciatore sloveno si perde sul fondo ma c’è la deviazione di un giocatore della Juve. Sarà calcio d’angolo.

31′ – Ancora Atalanta con Castagne sulla fascia sinistra. L’esterno nerazzurro va al cross tagliato verso Zapata ma il pallone non viene intercettato dal colombiano e termina sul fondo.

29′ – Cristiano Ronaldo prova la giocata su Toloi che lo atterra. Giacomelli fischia e ferma il gioco assegna un calcio di punizione per la Juve dal lato sinistro del campo.

28′ – Cristiano Ronaldo prova la giocata su Toloi che lo atterra. Giacomelli fischia e ferma il gioco assegna un calcio di punizione per la Juve dal lato sinistro del campo.

24′ – Si rialza De Ligt che viene ora condotto a bordo campo. Il replay mostra come Zapata, nel tentativo di saltare l’avversario, atterrando ha colpito il numero 4 bianconero.

21′ – Dybala con una grande giocata si libera di Palomino e prova il passaggio in area per Ronaldo, ma si chiude la retroguardia dell’Atalanta che può liberare.

19′ – DYBALA!! Ecco la risposta della Juventus con la Joya che si volta all’interno dell’area ma il suo diagonale è troppo su Gollini che può bloccare centralmente.

17′ – GOL DI ZAPATA!! L’ATALANTA PASSA IN VANTAGGIO!!

13′ – Hateboer si sgancia sulla corsia di destra. Il suo cross verso il centro dell’area è per Castagne appostato sul secondo palo ma Cuadrado interviene in anticipo.

11′ – LICIC!! Accelerazione di Hateboer sulla fascia destra e passaggio centrale per lo sloveno che carica il mancino a giro con il pallone che termina a fondo campo.

9′ – Intervento irregolare di Bernardeschi che recupera palla a Castagne ma con il piede a martello. Giacomelli assegna un calcio di punizione per l’Atalanta e ammonisce il numero 33 bianconero.

8′ – Manovra avvolgente e prolungata dell’Atalanta con Freuler che alla fine prova un cross sul secondo palo dove sta arrivando Hateboer ma Danilo interviene in anticipo.

7 – ZAPATA!! CHE OCCASIONE PER L’ATALANTA!! Castagne lascia sul posto Cuadrado, guadagna il fondo e crossa al centro per il colombiano che, tutto solo, colpisce di testa da posizione ravvicinata mettendo sul fondo.

4′ – Spinge ancora la Juventus con Bernardeschi che pesca Dybala sul lato destro dell’area. Il suo cross a rimorchio viene però allontanato ancora dalla retroguardia dell’Atalanta.

1′ – Imposta dalle retrovie come sempre la Juventus. De Ligt calibra però male il suggerimento esterno verso Cuadrado e la sfera si perde in fallo laterale.

Squadre in campo all’Allianz Stadium preceduti prima dalla quaterna arbitrale. Juventus in maglia bianconera, calzoncini e calzettoni bianchi. Atalanta in maglia verde con banda orizzontale nerazzurra, calzoncini e calzettoni neri.

Check Also

ARTHUR, Rescissione con il Barcellona

Secondo quanto riportato da Calciomercato.com il centrocampista della Juventus Arthur Melo chiuderà prima del previsto la …

One comment

  1. Delpierocapitano

    Ma come ha segnato Ronalfo??? Ce lo immaginiamo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *