Home / News / Live MB, la conferenza stampa di Massimiliano Allegri

Live MB, la conferenza stampa di Massimiliano Allegri

In diretta da Vinovo, dalle ore 12.00 la conferenza stampa di mister Allegri in vista della sfida di domani sera tra Juventus e Milan (ore 20.45). Ecco le dichiarazioni del tecnico bianconero:

“Ho due pensieri che vanno alle famiglie delle vittime che hanno perso la vita al porto di Livorno, ed il secondo ad Emiliano Mondonico. Un uomo che ha vissuto il calcio con grande passione e semplicità”.

Sulla situazione di chietini e Cuadrado….

“Chiellini sta bene e domani giocherà, Cuadrado verrà in panchina e sarà della partita. Dobbiamo avere l’ambizione di arrivare all’obiettivo del 27 maggio. Intanto domani abbiamo il Milan, poi sette partite prima della sfida con il Napoli. Lavoriamo tutti con grande ambizione per arrivare a questi obiettivi”.

Sull’importanza della partita di domani…

“Noi siamo ancora arrabbiati per i punti lasciati a Ferrara, e domani abbiamo il Milan che sta andando molto bene, e comunque è sempre Juventus-Milan. Al Real penseremo da lunedì. Sono due partite che giochiamo contro la squadra più forte al mondo. ma l’obiettivo è il campionato. La prima sosta fu giocata con il Chievo, le altre due sono state partite strane. La squadra farà una grande partita, di attenzione e rispetto. Gattuso ha dato ordine a questa squadra che è molto tecnica”.

Su Dybala…

“Deve essere motivato perché per lui questo finale di stagione vale per la Juventus e per il Mondiale, ma sono convinto che ci andrà”.

Sul Napoli…

“Il campionato è lungo, il Napoli ha un solo obiettivo, è fuori da tutto, quindi vedono soltanto lo scudetto. La Champions è dettata anche dagli episodi, in campionato è un’altra storia”.

Sul centrocampo di domani…

“Dipende da chi giocherà davanti, in base agli attaccanti deciderò per un centrocampo a 2 o a 3, tutto in base alle caratteristiche degli interpreti”.

Su Bonucci…

“Per lui sarà una serata speciale. Leonardo ha dato tanto alla Juventus come la Juve ha dato tanto a lui. Rimarrà sempre nel cuore dei tifosi bianconeri, ed è molto legato a Buffon, Barzagli e Chiellini. La sua è stata una scelta da calciatore, tutto qui. Nonostante la sua partenza non siamo calati difensivamente, sono cresciuti altri giocatori come Benatia e Rugani”.

 

Check Also

SPEZIA, Italiano: “Juventus? Prima il Cittadella, poi penseremo alla squadra più forte d’Italia”

Conferenza stampa di vigilia per lo Spezia, che domani affronterà in Coppa Italia il Cittadella. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *