Home / blu / LLORENTE, “Per lo scudetto siamo in diversi. Noi dobbiamo vincerle tutte”

LLORENTE, “Per lo scudetto siamo in diversi. Noi dobbiamo vincerle tutte”

ntervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, Fernando Llorente ha parlato della lotta Scudetto e non solo. Ecco le sue parole riprese da CalcioNapoli24:
Mercoledì la sconfitta contro il Cagliari. Quanta rabbia c’è?
“E’ stato un colpo duro per noi, penso che abbiamo fatto una buona gara con tante occasioni. Quando sbagli tanto può capitare e capita che alla fine l’altra squadra ha una sola opportunità fa gol. E’ dura perdere così ma dobbiamo continuare. Tra poco arriva il Brescia: dobbiamo imparare dalle socnfitte e cercare di fare meglio per non perdere più. Queste sono partite che devi vincere se vuoi il campionato. Contro il Brescia saremo arrabbiati. Dobbiamo voltare pagina e dare il massimo, facendo divertire i tifosi. Speriamo di fare una grande partita e di vincerla. C’era un rigore su di me? Mi hanno tirato la maglia e me l’hanno rotta. Io non sono un calciatore che si butta a terra: lì l’arbitro deve fischiare. Speriamo di non essere più sfortunati e di fare tanti gol”.
Qual è il segreto di Llorente?
“Sono arrivato con l’idea di aiutare e dare il massimo. Ho vinto e gioco da tanti anni ma la voglia di giocare come un bambino mi resta. Cerco di migliorare e dare il massimo: bisogna aiutare sempre la squadra”.
Impatto positivo: è frutto dell’esperienza in Premier?
“E’ un po’ tutto. L’esperienza è importante, cerco di imparare sempre. Dopo tanti anni di calcio qualcosa ho imparato e spero di aiutare la squadra, cercando di essere sempre a disposizione di Ancelotti. Speriamo di fare meglio e continuare sulla linea vincente”.
Coppia con Milik?
“Mi sono trovato benissimo, veramente bene. E’ un gran giocatore, crea spazio: è uno che lotta per la squadra. Bisogna sempre aiutare la squadra e dare il massimo sempre in ogni partita”.
Bacio alla maglia con il Liverpool?
E’ stata una notte magica, è stata una partita speciale. Quel gol è stata una bella rivincita. L’importante è cercare di essere sempre in campo con intensità: è difficile ma dobbiamo cercare di farlo perché tutte le partite sono importanti”.
Brescia?
“Dobbiamo dimostrare che tutte le partite sono importanti. E’ questa la strada per essere orgogliosi del nostro cammino”.
Champions League?
“E’ stata una vittoria importante contro il Liverpool ,in Belgio dobbiamo confermarci. E’ molto importante vincere lì e confermarsi come primi in classifica nel gruppo”.
Lotta a tre per lo scudetto?
“Continuiamo a crederci, dobbiamo imparare da Cagliari. Sono partite da vincere se si vuole lottare per il campionato. Siamo stati sfortunati, speriamo di vincere tutte le altre altrimenti sarà dura. Inter e Juve sono forti, non perdono”.
Nazionale spagnola: c’è anche Fabian Ruiz. Che pensi di lui?
“E’ un giocatore con tantissima qualità che sta giocando ad un livello altissimo. Sicuramente se continua così diventerà un giocatore importante per il Napoli e la Nazionale. Ci auguriamo tutti che continui a giocare così, che aiuterà noi e la Nazionale a vincere”.
Sulla città di Napoli:
“E’ stato amore a prima vista, mi sono trovato alla grande. Ho sentito il calore della gente e volevo ripagare il calore. E’ qualcosa che mi piace tanto: non voglio smettere di fare gol. L’intelligenza è molto importante in campo: bisogna imparare da queste sconfitte per cercare di fare molto meglio in gare simili”.

Check Also

BERGOMI: “Il miglior difensore è Chiellini. Poi scelgo Bastoni e Romagnoli”

Beppe Bergomi ha parlato ai taccuini dell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport dei difensori del nostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *