Home / News / MANDZUKIC, il guerriero decaduto: l’amore dei tifosi e l’addio verso il Qatar
Immagine dall'account twitter della Juventus

MANDZUKIC, il guerriero decaduto: l’amore dei tifosi e l’addio verso il Qatar

Era nell’aria, fuori rosa ormai da inizio anno, ma da qualche giorno è ufficiale: Mario Mandzukic non è più un giocatore della Juventus, come comunicato da lui stesso sui social e leggendo sul sito ufficiale dell’Al Duhail. Un tira e molla durato mesi e che, dopo immensi giri, lo ha comunque portato in Qatar. Poteva finire in Premier League, al Manchester United per l’esattezza, e forse sarebbe stata la scelta più sensata, sia per le indubbie qualità del Mario Mandzukic calciatore sia per l’attesa che sembrava finalizzata a favorirne l’inserimento in un club comunque di prima fascia. E invece così non è stato. Facendo fede al comunicato ufficiale della sua nuova società e contrariamente a quanto riportato da alcuni media italiani – si parlava di 5.5 mln per il prezzo del cartellino –, l’attaccante andrà via a titolo gratuito, quindi rescindendo il suo contratto con la Signora. L’impatto sul bilancio, come riporta calcioefinanza.it, è comunque positivo per circa 1,68 milioni di euro, considerando il minore ammortamento e il minor stipendio lordo nel secondo semestre. Dopo mesi di malumori e di silenzi, la grande storia d’amore si chiude così, tra ombre e tanti paradossi. Su tutti il rapporto con i tifosi: se dalla stragrande maggioranza della tifoseria – in particolare da quella più calda che anche nell’ultima partita interna, ancor prima dell’ufficializzazione della cessione, gli ha tributato un caloroso coro – è adulato, da alcuni ormai era visto quasi come un peso di cui disfarsi quanto prima. Ma Mario sui social si limita a ringraziarli tutti: “Infine”, si legge nel suo lungo post pubblicato sui social, “il ringraziamento più grande per i meravigliosi tifosi che sono la vera ragione per cui il club e così grande e vincente – ho apprezzato davvero molto il sostegno che mi avete dimostrato fin dal primo giorno. Concludendo, ho sempre cercato di dare il massimo per i bianconeri, vi auguro il meglio! E per me, è tempo di un nuovo capitolo. Per sempre vostro, Mario”. Se la Juventus e i suoi tifosi sentiranno la sua mancanza lo dirà solo il futuro. Ora è soltanto il momento del tributo e dei ringraziamenti verso un guerriero che ha dato tutto per i colori bianconeri.

Check Also

UNDER 23, Battuto il Monza in rimonta. Pecchia: “Un premio per i miei calciatori…”

Vittoria inaspettata per la Juventus U23 che ha battuto il Monza in rimonta e in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *