Home / News / Mario Sconcerti: Juventus non più brillante

Mario Sconcerti: Juventus non più brillante

Sul “Corriere della Sera” di stamani Mario Sconcerti suona un campanellino d’allarme all’orecchio di Allegri. La vittoria sul Milan, che, nonostante le polemiche di Galliani, è stata strameritata, non si accompagna però a una qualità di gioco dei bianconeri  uguale, o anche simile, a quella dimostrata nei mesi scorsi. Juve a tratti confusionaria, che non riesce a brillare neppure delle sue stelle – Vidal, Pogba, Pirlo e Tevez -, distratta.

Come sottolinea il giornalista “non c’è traccia di queste difficoltà nella classifica, ma nel gioco qualche volta sì. Colpisce Allegri quando ripete che la squadra deve migliorare tecnicamente. La tecnica è indiscutibilmente la qualità del gioco, la sua gestione. Segno che qualche perplessità resta anche a lui. Se vogliamo prendere sul serio questo piccolo momento di minor arroganza, si può continuare chiedendosi chi può essere l’avversario della Juve, se sempre la Roma come accade da 60 partite, o se comincia a essere anche il tempo del Napoli (….). La Roma sopravvive al suo mese malato con una classifica ancora buona. La Juve non è riuscita a metterla fuori. Il Napoli a questi livelli è una novità. Oggi è forse la squadra migliore, ma né ieri lo è stata né forse domani lo sarà. Oggi è una squadra lontana e tardiva, riempitasi lentamente però di giocatori giusti (Gabbiadini, De Guzman, ora anche Hamsik). Merita una piccola chance con la Juve, mentre è alla pari con la Roma. In sostanza, il campionato non si è riaperto, ma ha avuto la piccola bontà di non chiudersi”.

Erika

Check Also

FCJ SOCIAL, Cristiano Ronaldo trasmette a tifosi e compagni tutta la sua carica a distanza

Con un post pubblicato sui canali social ufficiali dell’asso portoghese, Cristiano Ronaldo condivide assieme ai tifosi bianconeri …