Home / Calciomercato / MERCATO, De Ligt pista ancora viva ma defilata… ipotesi Marquinhos

MERCATO, De Ligt pista ancora viva ma defilata… ipotesi Marquinhos

La Gazzetta dello Sport, oggi in edicola, fa il punto sul mercato della Juventus in attesa di sciogliere in nodo allenatore. Ecco le situazioni legate a de Ligt, Marquinos e Traorè:

Matthijs de Ligt, grande obiettivo degli ultimi mesi, ieri è stato al centro di mille voci. A fare da sfondo, Parigi (e ci sono sfondi peggiori). Ieri una foto di Mino Raiola nella capitale francese ha aperto le discussioni sul passaggio di De Ligt al Psg. Calma, non è tutto così semplice. Complicazione numero 1: Raiola ha smentito l’incontro con il Psg. «Questo è il classico esempio di fake news», ha detto. Complicazione numero 2: Raiola ha fatto ricorso al Tas di Losanna contro la sospensione di tre mesi dall’attività di agente. La decisione arriverà a inizio luglio e, nell’attesa, Raiola potrà operare a livello internazionale (ma non in Italia). Complicazione numero 3: il Psg sta per passare dalla gestione-Antero Henrique alla gestione-Leonardo. Il pressing del Psg per De Ligt però non è in discussione: i parigini sono stati i più decisi nelle ultime settimane. Questo sembra sempre più un duello col Barcellona, con la Juventus in seconda fila.

Marquinhos (e il Psg)

A proposito di Psg, sarà importante capire se l’arrivo di De Ligt libererebbe Marquinhos. Il centrale brasiliano è legato a Leonardo, che lo portò in Francia nel 2013, ma resta un’ipotesi per la Juventus, che lo ha seguito per mesi. Logiche che le valutazioni sul budget estivo, sia a Torino sia a Parigi, saranno decisive quanto il volere del giocatore.

Traorè (e due giovani)

Per le certezze, invece, prendere un’auto e guidare fino a Empoli. Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, ha detto che Hamed Traoré, il 2000 con più minuti nell’ultima Serie A, sarà bianconero: «Traorè alla Juventus? Al momento penso di sì. Credo che al 90%, anche qualcosa in più, vada così, c’è l’accordo su tutto». E ancora, con riferimento ai sospetti problemi al cuore che a gennaio hanno ritardato il passaggio alla Fiorentina: «Ha fatto un finale straordinario, si è confermato che non ha nulla». La Juve lo prenderà per una cifra non lontana dai 15 milioni, in un’operazione che potrebbe comprendere uno o due giovani dell’Empoli graditi ai bianconeri. Poi, probabilmente, lo girerà al Sassuolo in una classica operazione bianconeroverde. Traorè deve solo trovare il tempo di incontrare Ronaldo in ritiro. In una delle prime interviste della stagione raccontò di aver provato a chiedergli la maglia alla fine di Empoli-Juventus: «Non sono riuscito, ero assediato». Con calma, può riprovarci.

Check Also

MERCATO, la Juventus sulle tracce di Neymar

Il futuro di Neymar al PSG sembra sempre più incerto. Secondo fonti spagnole come El …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.