Home / News / Mese chiave per la Juve: la Champions, la Supercoppa e altre sfide decisive in campionato

Mese chiave per la Juve: la Champions, la Supercoppa e altre sfide decisive in campionato

 In questo mese la squadra di Allegri dovrà centrare il primo degli obiettivi stagionali, il traguardo minimo per quanto riguarda l’Europa: la qualificazione agli ottavi di Champions. Traguardo ormai a un passo, sul quale però la Juve non sa se passerà per prima o per seconda. Detto che al momento le classifiche sembrano smentire questa teoria (tra le seconde ci sono Bayern, Real, Manchester City e Paris Saint Germain), il primo posto resta comunque l’obiettivo primario. Per raggiungerlo non c’è che una via: vincere a Siviglia e superare gli spagnoli, mantenendo poi il vantaggio nell’ultima e favorevole giornata, il 6 dicembre a Torino contro la Dinamo Zagabria.
La fondamentale sfida del Sanchez Pizjuan arriverà tre giorni dopo la partita con il Pescara allo Stadium: impegno oggettivamente non proibitivo, che potrebbe servire da trampolino per lanciarsi in un ciclo di sfide toste, con le quali però la Juve potrebbe anche scavare un solco tra sé e la concorrenza italiana. Dopo il Pescara (e dopo Siviglia), ci sarà la trasferta mai facile in casa del Genoa, che proverà con il suo dinamismo ad approfittare della fatica infrasettimanale dei bianconeri. La successiva giornata allo Stadium scenderà in campo l’Atalanta, che nelle ultime sette partite ha fatto addirittura un punto in più della Juve. A proposito di squadre in forma, otto giorni più tardi (e dopo aver nel frattempo chiuso il girone di Champions), arriverà un derby a cui il Torino si avvicina carico come non accadeva da anni. Infine, la domenica successiva, l’ultima fatica di campionato prima della sosta (la trasferta del 22 dicembre a Crotone è rinviata per la Supercoppa): la sfida a Torino con la Roma, che potrebbe rappresentare una chance di fuga. La strada che porterà i giallorossi allo Stadium, infatti, non è certo più agevole di quella bianconera, visto che passa per la trasferta in casa dell’Atalanta alla ripresa, l’analogo impegno casalingo col Pescara, il derby e il confronto diretto col Milan all’Olimpico.
Se la Juve – si legge su Tuttosport- riuscirà a incrementare (ma anche a mantenere invariato) il distacco di 4 punti sui giallorossi, il 17 dicembre avrà la chance di piazzare un allungo importantissimo: vincendo creerebbe una spaccatura importante in classifica con quella che al momento è la rivale più pericolosa. 
I festeggiamenti che contano sono a maggio: ma passare il Natale con un bel vantaggio in classifica, qualificati agli ottavi e versando lo champagne nella Supercoppa, sarebbe un’ottima prova generale.

Check Also

POST PARTITA, Pirlo: “Con il Verona è sempre difficile giocare. Stasera clima soporifero”

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha commentato ai microfoni di Sky Sport il pareggio contro l’Hellas Verona: “Abbiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *