Home / News / Moggi: “Dybala non può andare in panchina, difesa poco protetta dal centrocampo”
PRATO,ITALIA 28 DICEMBRE 2013 - LUCIANO MOGGI INTERVIENE ALL'INAUGURAZIONE DELLO JUVENTUS CLUB PRATO BIANCONERA. - NELLA FOTO: LUCIANO MOGGI DURANTE LA CONFERENZA STAMPA.

Moggi: “Dybala non può andare in panchina, difesa poco protetta dal centrocampo”

Luciano Moggi parla su Libero.
“Clamorosa intanto la sconfitta della Juve a Marassi contro una Samp che fa 6 vittorie su 6 in casa. Un risultato che farà passare sotto traccia le polemiche sull’eliminazione della Nazionale e su coloro che hanno rotto il giocattolo azzurro. Eppure è da applausi la squadra di Ferrero, assestata al sesto posto: dopo di lei il vuoto. E la Juve si lecca le ferite, ricacciata a 4 punti dal Napoli, con Allegri che non perde il vizio di mandare in panca Dybala nella partita che precede la Champions. I bianconeri vanno in tilt dopo aver subito l’1-0, ne prendono altri due ma, per poco, negli ultimi minuti, non agguantano il 3-3. Nel frattempo, Allegri si era ravveduto, con un po’ di ritardo aveva capito cosa voglia dire Dybala in campo e la partita cambia fisionomia. Ancora una volta sarà la difesa sul banco degli imputati, come spesso accaduto in questo campionato, ma il reparto arretrato è poco protetto dal centrocampo, dove si sente troppo la mancanza di Marchisio. Però, proprio questa partita, nonostante la sconfitta e per come è maturata, ci fa pensare ad una Juve ancora in corsa per il titolo: troppo remissiva, è vero, per 15/20 minuti, ma reattiva al massimo nel tentativo di recuperare. A patto che Allegri capisca ovviamente l’importanza di avere l’argentino in campo. Domani col Barça i 3 punti porteranno la Signora agli ottavi, ma anche un pari se lo Sporting non dovesse battere l’Olympiacos (…)”.

Check Also

BERTONE, Il Cardinale consiglia: “Bianconeri facciano esercizi spirituali”

Tarcisio Bertone, cardinale e tifoso juventino, ha preso la parola a Radio Sportiva. SU JUVENTUS-LIONE: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *