Home / blu / Ne mancano otto… ma forse no

Ne mancano otto… ma forse no

Probabilmente è presto per fare il conto alla rovescia, ma, d’altronde, al di là della finale di Coppa, questa Juve deve pensare solo ed esclusivamente allo Scudetto. Ne mancano otto, sì, perché anche l’Empoli è stato domato. Gara contratta e tesa, tutt’altro che facile e nemmeno bella, con gli azzurri toscani pronti a dire la loro, seppur lontani da quella bella realtà del girone d’andata. L’ha decisa Mario Mandzukic, un altro di quelli che non doveva essere al meglio, un’altra scommessa vinta da Allegri in questa serata, un altro di quelli che sta dimostrando che in questa squadra ci può stare. Ai punti, effettivamente, la Juventus ha meritato il successo. Un’altra prova di carattere, un collettivo sempre più forte e decisivo, vera forza di una squadra che in Italia non sembra avere rivali. Non era facile dopo la pausa, non lo era dopo i tanti infortuni, non dopo la consapevolezza di non poter sbagliare.

E ora tocca al Napoli… Con buona pace di Sarri, cui evidentemente non sta troppo bene scendere in campo sapendo già il risultato dei bianconeri, oggi i partenopei sono chiamati al successo forzato contro l’Udinese nella nuovissima Dacia Arena. A Higuain e compagni serve un successo per non veder sfilare via la capolista e mantenere vive le speranze Scudetto, anche in vista di un prossimo turno che vede la Vecchia Signora affrontare l’esame Milan e gli azzurri in casa con il modesto Verona. Una cosa alla volta, però. La testa farà la differenza in questo finale di stagione: chi sbaglia paga e il pegno sa essere salatissimo.

Guerra di nervi…e di calendario. La banda Sarri ha ancora due scontri cruciali da affrontare, quelli con Roma ed Inter, per giunta entrambi lontani dal San Paolo. Ai bianconeri, invece, oltre al Milan manca la Fiorentina, ma paradossalmente, con qualche scherzetto ai campani, quest’ultima gara potrebbe essere poco influente. Difficile comunque fare congetture, ogni partita rappresenta una potenziale insidia e vale sempre il solito detto, semplice ed efficace: chi vince regna.
Ne mancano otto, dunque, almeno calendario alla mano, ma forse no.

Federico Gennarelli – Twitter: @Belisario88

 

Dybala Mandzukic

Check Also

LUCAS LEIVA: “La Juve è la squadra più forte in Italia, ma può succedere di tutto”

Lucas Leiva ha parlato ai microfoni di Gazzetta della Supercoppa: “La Juve resta la squadra nettamente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.