Home / editoriale / Niente carità nella sera del Tardini!

Niente carità nella sera del Tardini!

Nemmeno il tempo di festeggiare l’ ennesimo gioiello di Pogba e di realizzare le sette lunghezze di vantaggio sulla Roma in campionato che, in quel di Parma, la compagine bianconera dovrà affrontare la formazione locale nei quarti di finale di Coppa Italia. Allegri e compagni troveranno un ambiente piuttosto nervoso e, allo stesso tempo, triste e demoralizzato, considerata l’ ultima posizione di classifica e la pesantissima sconfitta subita, nell’ ultimo fine settimana, ad opera del Cesena in occasione di un disperato scontro salvezza  fra le mura amiche, prestazioni deludenti alle quali si è aggiunto un’ altra bella gatta da pelare, ossia la decisione di Cassano di rescindere il proprio contratto con la formazione ducale. Sembrerebbe, dunque, una partita apparentemente senza alcun senso, ma non è assolutamente così: come ha ricordato il tecnico juventino, è necessario non dimenticarsi le sconfitte subite da Fiorentina ed inter al Tardini, così come non deve passare in secondo piano quanto sia importante per il Parma questa partita, che sarà giocata con anima, sangue e tanto cuore. Vietato, quindi, pensare di aver già vinto e doveroso, invece, ricordarsi come la Coppa Italia manchi ormai da venti anni dalla bacheca trofei dello Stadium, un fattore, questo, che deve bastare per evitare distrazioni e figuracce. Tutto questo è stato, ovviamente, ribadito dal tecnico livornese nella conferenza stampa odierna, durante la quale è stato anche detto che il recupero di Barzagli è quasi al culmine, che Giovinco è pronto a giocare da vero professionista e non con il ” piedino molle” come molti, in malafede, pensano e che, molto probabilmente, domani verrà concessa una nuova occasione al giovanissimo Coman. La Juventus dovrebbe , infatti,schierarsi con un 4-3-3, che vedrà Storari fra i pali, Lichtsteiner, Ogbonna, Chiellini e Padoin sulla linea difensiva, Marchisio, Pirlo e Vidal in mediana, Pepe, Llorente e Coman a comporre il trio offensivo. La vincente di questo quarto di finale darà vita ad una avvincente semifinale contro la vittoriosa fra Roma e Fiorentina, due squadre, eventualmente, molto appetitose da eliminare… L’ appuntamento è, dunque, per domani sera alle ore 21 nella fredda Parma, dove a riscaldare l’ ambiente ci penseranno, o almeno si spera, le fiammate dei ragazzi in bianco e nero.

SIMONE GOLIA

Check Also

MERCATO, Milik o Icardi? Il dilemma sull’erede del Pipita

Gonzalo Higuain, il figliol prodigo ritornato in bianconero l’estate scorsa e che tanto ha lottato …