Home / News / PAGELLE MB, JUVENTUS-LECCE 4-0: pugliesi in dieci dopo mezz’ora. Dybala e Ronaldo ottimo tandem, Rabiot e Pjanic con le ruote sgonfie
Dal profilo Instagram di Dybala

PAGELLE MB, JUVENTUS-LECCE 4-0: pugliesi in dieci dopo mezz’ora. Dybala e Ronaldo ottimo tandem, Rabiot e Pjanic con le ruote sgonfie

Match in discesa per la Juventus, mai messa in seria difficoltà dal Lecce, che dopo appena mezz’ora resta in dieci, a causa dell’espulsione di Lucioni. Magia di Dybala, classico rigore per Ronaldo, ma la vera sorpresa sono il ritorno di Higuain e il guizzo di De Ligt sul finale, che cala il poker bianconero.

SZCZESNY 6 – Il portiere polacco difende i pali da un pericolo inesistente, e si ritrova spesso e volentieri ad accontentarsi della gioia di qualche rinvio dal fondo. Nessun intervento particolare.

CUADRADO 6 – Il suo inizio non è dei migliori, e appare spesso spaesato e a corto d’iniziativa creativa. La sua prestazione schiarisce progressivamente: appena sufficiente.

DE LIGT 7 – Con Cuadrado forma una “coppia” insolita che permette qualcosa di troppo al Lecce, ma nulla di così drammatico. Recupera fiducia velocemente e non si nega la gioia del gol del poker.

BONUCCI 6 – Classico posto dietro la cattedra per Leonardo: sciolto, disinvolto e tecnico. Ordinaria amministrazione.

MATUIDI 6.5 – Un Sarri versione Allegri lo schiera terzino; ripaga e supera le poche aspettative che lo dipingevano già come tra i peggiori in campo. Il francese gioca bene, e meglio di molti che ultimamente hanno corso su quella fascia prima di lui.

BENTANCUR 6.5 – La sua più grande giocata di stasera è stata procurarsi il fallo che è valso l’espulsione di Lucioni al 30′, e che ha spianato la strada alla Vecchia Signora. (69′ RAMSEY 6 – Senza infamia e senza lode)

PJANIC 5.5 – La sufficienza sarebbe il voto più giusto, ma non se il tuo cognome è Pjanic e non provi nemmeno una giocata creativa in casa contro il Lecce. Disimpegno e poca grinta: pare avere occhi e testa solo per il Barcellona.

RABIOT 4.5 – Vincerebbe la gara di stanchezza senza nemmeno presentarsi. Spento e lento: lo specchio della sua prima stagione in bianconero. (52′ DOUGLAS COSTA 7 – Mezzo punto per aver sostituito Rabiot, e l’altra metà per aver spaccato la partita)

BERNARDESCHI 6 – Accetta la nomination di Gagliardini e non insacca un pallone estremamente facile a ridoaso della porta. A differenza della sua prestazione, sufficiente e neutra, quel pallone è andato alle stelle. Si sperava in una maggior continuità, ma quest’ultima tarda ancora ad arrivare. (77′ MURATORE SV)

DYBALA 7.5 – Non teme il confronto con Ronaldo e delizia i tifosi con una delle sue tante giocate che terminano con la parola “Gol”. Prestazione da incorniciare.(77′ HIGUAIN 7.5 – Divide la ciliegina sulla torta con De Ligt. Il Gol di oggi è sinonimo di fame e grinta: essenziali in un finale di stagione apertissimo)

CRISTIANO RONALDO 7 – Prestazione in crescendo. Errore iniziale sotto porta con un colpo di testa, per poi pennellare l’assist per il gol di Dybala e inventare un colpo di tacco per il gol di Higuain.

 

 

Check Also

CHIESA, La viola apre alle contropartite. Higuain il nome giusto?

Sulla Gazzetta dello Sport si parla del futuro di Federico Chiesa. In casa viola tutto tace …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *