Home / News / PAGELLE MB: Mandzukic sempre più trascinatore, Pogba sempre più leader. Che partita da incubo per Bonucci

PAGELLE MB: Mandzukic sempre più trascinatore, Pogba sempre più leader. Che partita da incubo per Bonucci

Buffon 5,5 – Probabilmente si aspettava un pomeriggio più tranquillo e, invece, ha dovuto sudare fino all’ultimo secondo di gara. Incolpevole sull’autogol di Bonucci, lo stesso discorso non si può fare sul gol di Borriello, in occasione in cui si è fatto sorprendere in maniera goffa sul proprio palo.

Barzagli 6 – Non è stata una partita semplice per la retroguardia bianconera, complice anche un Borriello a dir poco scatenato. Il centrale toscano, tuttavia, non commette errori gravi e si guadagna la sufficienza. Speriamo che il piccolo risentimento alla coscia non rappresenti niente di grave. Dal 12’s.t Rugani 6 – Compie, finalmente, il tanto atteso debutto in serie A. Passa dalla gioia per il gol siglato alla delusione causata dal suo giusto annullamento, terminando con la paura per l’errore commesso al 38′ della ripresa, quando, scivolando, ha permesso la conclusione a Mbakogu. Un mix di emozioni davvero niente male.

Bonucci 4,5 – E’, forse, uno dei migliori difensori in circolazione, ma oggi è incappato in un pomeriggio da incubo. Protagonista di un avvio di partita traumatico a causa del devastante approccio del suo ex compagno Borriello, che lo fulmina in occasione della rete del vantaggio, finisce la partita ancora peggio, con un autogol tanto bizzarro quanto pericoloso ai fini del risultato. Meno male ora arrivano le feste, utili per ricaricare le pile.

Chiellini 6,5 – Discorso simile a quello fatto per Barzagli: Non commette errori gravi come il collega sopraccitato, ma non si rende autore nemmeno di una prestazione sopraffina. Va vicino al gol al 24′ del primo tempo, ma spara alto di testa da buona posizione. Mezzo voto in più per il passaggio con cui ha liberato Evra in occasione del terzo gol.

Cuadrado 6,5 – Risulta una minaccia costante per la retroguardia locale con le sue continue incursioni. Gioca un ruolo fondamentale nel primo gol di Mandzukic grazie al suo cross che favorisce la conclusione di Dybala, poi ribattuta in porta dall’alfiere croato. Dal 38′ s.t Lichtsteiner s.v

Pogba 7 – Quando la squadra gioca bene il fuoriclasse francese ne guadagna eccome. Si dimostra decisamente più sicuro rispetto alle prime uscite stagionali e illumina il gioco con strabilianti sprazzi di classe. Trova anche la via del gol sull’ottimo assist di Marchisio, il miglior pass con cui presentarsi a Vinovo per l’anno nuovo.

Marchisio 7 – Il suo rientro è stato quello che ha permesso alla Juventus di compiere il definitivo salto di qualità e di svoltare. Corre, pressa e recupera palloni alla Vidal, serve i propri compagni alla Pirlo. Insomma, con questo principino niente è precluso.

Khedira 6 – Dei tre mediani è sicuramente quello un po’ più in affanno, ma come è logico che sia alla luce dei numerosi infortuni che lo hanno colpito. Il suo carattere vincente e la sua strepitosa esperienza risultano, tuttavia, fondamentali, soprattutto in una squadra così giovane.

Evra 6,5 – Come Cuadrado, anche l’esterno francese rappresenta una minaccia costante per la difesa emiliana. Da ammirare la dolce pennellata con cui ha servito la testa di Mandzukic in occasione del secondo gol.

Mandzukic 7,5 – In assoluto il migliore in campo, soprattutto se si tiene conto del suo terribile avvio di stagione. Sembra davvero un altro giocatore, con una grinta e una ferocia che nessuno aveva notato nelle prime domeniche. E ora segna anche, in tutti i modi, dalla testa ai piedi, passando per ammirevoli acrobazie. La rimonta bianconera passa e continuerà a passare molto anche da lui.

Dybala 6 – Non una bella partita per il giovane argentino, che non ha di certo lasciato il segno come il collega di reparto. Il suo gioco resta, comunque, assai prezioso, anche quando non colpisce la porta avversaria. Dal 23′ s.t Morata 6 – Lo spagnolo, forse, mai come quest’anno desidera le vacanze per staccare un po’ la spina. Il ragazzo ha bisogno di riflettere e trovare nuove motivazioni. Nonostante tutto ciò, il suo ingresso in campo non è stato affatto negativo, per quanto la Juventus avesse abbassato la soglia di concentrazione nei minuti finali.

 

 

Pogba

Check Also

AIA, Ecco le designazioni arbitrali della prossima giornata. Toccherà a Mariani dirigere Napoli-Juve

L’AIA ha reso noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali, dei V.A.R. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.