Home / News / Parla Allegri: “Pogba, giocatore di altra categoria”

Parla Allegri: “Pogba, giocatore di altra categoria”

allegri-jume-it-28Ecco uno stralcio dell’intervista realizzata da Allegri ai microfoni Sky nel post partita:

Commentiamo il gol di Pogba. Quando un giocatore risolve una giornata un po’ così così.

“Credo che abbia fatto un gol straordinario, e un aggancio straordinario ancor di più nel secondo gol. Nella vita ci sono le categorie, giocate così sono impossibili per molti. Servono i giocatori bravi, altrimenti non esisterebbero giocatori da 100 milioni. Il primo tempo è stato mediocre, merito della disposizione del Chievo, però di occasioni ne abbiamo avute. Poi il Chievo è calato, siamo cresciuti, e dopo il gol di Pogba è andata bene. La loro unica loro occasione, con il palo di Schelotto, è stata causa di una nostra dormita, ma onore ai veneti che son state tra le poche squadre a giocarsela appieno qui allo Juventus Stadium”.

Quando è uscito Vidal, Pogba è andato da leader a calmarlo. Sta maturando in modo straordinario.

“Paul è molto intelligente, pacato ed equilibrato. Le prestazioni lo dimostrano, vuole migliorare e si vede in allenamento e in campo. Vidal stava crescendo, volevo toglierlo nel primo tempo, ma li dovevo toglierne parecchi… Era ammonito, mercoledì abbiamo un’altra partita. Comunque ha capito la sostituzione, non era contento inizialmente ma ha capito”.

Come mai nel primo tempo avete faticato, rispetto al solito?

“Merito del Chievo. Noi volevamo ripetere le prove delle scorse settimane, ma loro pressavano. La squadra non ha giocato bene, quando siamo saliti abbiamo creato e abbiamo vinto, giustamente”.

Sei tornato al 3-5-2, come mai?

“Perchè dietro non accorciavamo bene con i quattro, per dare spazio alla manovra ho messo Lichtsteiener e aggirare il loro pressing”.

Pogba è cedibile o incedibile?

“Io faccio l’allenatore, queste valutazioni le fa la società. Ma è un problema da non affrontare ora”.

E’ facile da rimpiazzare con tre elementi con i soldi dalla cessione?

“Ha 21 anni e può crescere ancora a dismisura. Godiamocelo e cerchiamo di raggiungere questo obiettivo, che è il campionato. Oggi sulla carta sembrava facile, invece certe gare possono andare così e per sbloccarle devi alzare il ritmo e velocizzare”.

Simone

 

 

 

Check Also

PIRLO: “Abbiamo sfruttato la quarantena per amalgamare meglio il gruppo. Dybala gioca. Speriamo di avere McKennie a disposizione per domani”

Andrea Pirlo tecnico della Juventus ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con …