Home / News / Parla Blatter: “La Uefa non ha coraggio. Ecco perchè mi ricandido”

Parla Blatter: “La Uefa non ha coraggio. Ecco perchè mi ricandido”

Il patron del calcio mondiale e capo assoluto della Fifa dal 1988, Joseph Blatter ha concesso un’intervista alla Cnn. Da qui il padre-padrone del calcio ha rilanciato la sua ennesima candidatura lanciando pesanti accuse a Michel Platini. Ecco le sue parole: “La Uefa non ha il coraggio di sfidarmi. Tutta questa opposizione che sta uscendo fuori ora, è un peccato dirlo, proviene da Nyon e dalla Uefa. Non hanno il coraggio di sfidarmi apertamente, quindi lasciatemi andare avanti e abbiate rispetto. Perché nel calcio si impara a vincere ma anche a perdere. Quindi se vinco meglio, se perdo va bene lo stesso. Non ho finito la mia missione. Nel 2011 abbiamo iniziato un processo di riforme che non è ancora finito. Mi piacerebbe avere questi quattro anni per portarlo a termine e per mostrare che il calcio è più di un gioco. Perchè mi sono ricandidato? Mi è stato chiesto dalle federazioni nazionali di essere ancora il nostro candidato perché non c’era nessun altro uomo forte. Quindi vado avanti. Ora sono 40 anni che sono nella Fifa, sono presidente dal 1988. Si sa che è impossibile rendere tutti felici. Il calcio è uno sport di squadra, andiamo avanti insieme come un team. Ho rivolto un invito alle confederazioni della Uefa e soprattutto i leader della Uefa che mi attaccano così aspramente: unitevi, partecipate. Comunque io sono dentro e non mi importa. Non è la mia prima battaglia per la presidenza. Credo ancora in me stesso e nel calcio. Quando succederà che andrò in pensione la prima cosa che farò è dedicarmi alla radio. Ho sempre detto che farò la radio perché è ancora più popolare della televisione”.

Simone

 

 

Check Also

MERCATO, Suarez ad un passo dall’Atletico Madrid

Luis Suarez sarà presto un nuovo giocatore dell’Atletico Madrid. L’addio del bomber del Barcellona era …