Home / blu / Pjaca, questa non ci voleva: il capolinea di una stagione stregata. Torna presto Marko!

Pjaca, questa non ci voleva: il capolinea di una stagione stregata. Torna presto Marko!

Ambientarsi nel calcio italiano per un croato è già difficile di suo, se poi ci si mettono anche gli infortuni allora la strada si fa tremendamente in salita. Questo è quanto, purtroppo, sta accadendo a Marko Pjaca, giovane talento balcanico classe 1995 giunto a Torino la scorsa estate per la non tanto modica cifra di 23 milioni di euro. Prima i pochi minuti concessi da Allegri (solo 50′ nelle prime sette di campionato) poi il primo grave infortunio, subìto sempre nel ritiro della propria Nazionale nella prima metà di ottobre in occasione della duplice sfida contro Kosovo e Finlandia. Anche in quel caso il dolore fu tanto, così come la preoccupazione della Juventus e dell’intero popolo bianconero, che ancora non era riuscito a gustarsi le grandi doti tecniche di un giovane aspirante campione. Di lì tutta la situazione bizzarra di cui noi tutti siamo a conoscenza, con la federazione croata che diagnosticò una semplice infrazione al perone guaribile in appena venti giorni. Peccato, però, che Pjaca sarebbe tornato solo dopo Natale, segno di quanto lo stop fosse molto più grave del previsto. Ed ora eccoci nuovamente qui: dopo le non tanto velate critiche di Allegri, dopo il gol contro il Porto ed un impiego un po’ più costante, il giovane talento croato è costretto a rivivere un deja vu di cui avrebbe fatto volentieri a meno: dolore al ginocchio, mani sul volto e uscita dal campo in barella fra la preoccupazione generale. Ad aggravare il tutto le dichiarazioni del Ct croato e di qualche compagno di squadra, che continuano a far pensare al peggio. Il giocatore si sottoporrà ai dovuti controlli solo nella giornata di domani, ma l’entità dell’infortunio appare piuttosto seria. Morale della favola? L’ex prodigio della Dinamo Zagabria rischia di concludere questa sua prima e sfortunata stagione italiana con appena 721′ nelle gambe e un solo gol, non proprio ciò che sognava alla conclusione dell’Europeo francese, vissuto per intero da protagonista. Riaprire il secolare dibattito sulla pericolosità di rispondere alla chiamata della propria Nazionale in momenti della stagione delicati come questo sarebbe inopportuno. Probabilmente è un semplice e malefico disegno della sorte, forse Pjaca si sarebbe fatto male anche a Torino, fra le mura di Vinovo, chi lo sa… quello che è certo è che Marko torneerà più forte di prima e si riprenderà tutto quello che la sorte, fino ad adesso, gli ha proibito. Torna presto campione!

Check Also

REPUBBLICA, CR7 potrebbe andarsene in estate, ecco perché

Secondo La Repubblica, il matrimonio tra Ronaldo e la Juventus potrebbe finire prima del previsto, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.