Home / News / PJANIC: “100 palloni? Ci spero, ma conta giocare bene. Mai pensato di lasciare la Juve”
Dal profilo Instagram del giocatore

PJANIC: “100 palloni? Ci spero, ma conta giocare bene. Mai pensato di lasciare la Juve”

Miralem Pjanic è stato intercettato dai microfoni della Stampa. Queste le parole del centrocampista bianconero all’arrivo della squadra a Singapore:

“Sono giorni intensi, il modo di lavorare è differente: si vede che è molto preparato e la squadra sta provando a produrre cosa ci chiede. Spesso ci divide, difensori e attaccanti: io partecipo più spesso alla fase difensiva”.

Lei sta nel cuore del gioco…
“Visto il suo calcio, la mia posizione è importante. Sarri vorrebbe che toccassi centocinquanta palloni a partita? È un mio obiettivo, ma non importa se sono centoventi o centocinquanta: importa giocare bene, liberare compagni, esprimere un bel gioco veloce e palla a terra veloce. Con la squadra che abbiamo ci divertiremo”.

Si diceva volesse lasciare la Juventus…
“Mai venuto in mente: con Allegri il rapporto era incredibile e ci ridevamo su. Sono molto contento a Torino, ho attorno giocatori fantastici, voglio diventare ancora più forte e aiutare i nuovi compagni. Il mio sogno è vincere la Champions League, quest’anno e tutti gli anni che sarò ancora qui”.

Come ha trovato Ronaldo dopo le vacanze?
“Contento e concentrato, come sempre. È il calciatore più forte che abbiamo, va messo in condizione di vincere».

Con il Tottenham sarà la prova generale per la nuova Juve?
«Ovviamente non siamo pronti, ci stiamo conoscendo: si vedranno già delle cose, ma la squadra non è al top. Il tecnico vorrà valutare i risultati del suo lavoro, ci stiamo conoscendo”.

Check Also

TUTTOSPORT, “Così Sarri rilancerà Rabiot”

Si parla di reinserimento per Rabiot sulle pagine di Tuttosport, infatti il talentino arrivato a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.