Home / blu / Pjanic: “Posso migliorare e prendere per mano la Juventus. Rispetto alla Roma è tutto diverso”

Pjanic: “Posso migliorare e prendere per mano la Juventus. Rispetto alla Roma è tutto diverso”

Miralem Pjanic, autore di una buona prova nella gara casalinga contro l’Atalanta, ha rilasciato un’intervista a Tuttosport, nella quale ha parlato della sua avventura in bianconero. «Giocare da trequartista non è così importante. Certo, io ero a mio agio, ma più in generale è stata la squadra a disputare una buona partita: ho ricevuto molti palloni con parecchie verticalizzazioni e questo mi ha aiutato. Io mi sentivo bene e così mi sono liberato nelle giocate e ho preso delle responsabilità. Però, ripeto, secondo me non è una questione di posizionamento sul campo. A Roma ho giocato per cinque anni da mezzala, per cui… Era un altro tipo di gioco, ora mi sto abituando».

Sulla differenza con la Roma: “La Roma si affida maggiormente a passaggi corti, c’è molto più possesso palla. Nella Juventus invece ci sono verticalizzazioni, mi sto abituando a questo gioco. L’allenatore mi sta dando fiducia, come a tutto il resto dei compagni. Io lavoro ogni settimana con fiducia e resto tranquillo, mi concentro per inserirmi sempre meglio. E’ stato forse un inserimento che è durato più di quello che avrei voluto e immaginato io, però rimango sereno perché l’importante è che la Juventus vinca. Sono sicuro che alla lunga le mie qualità sul campo verranno fuori. So quello che posso fare e dare alla mia squadra”.

Sul potenziale: “Avevo iniziato anche abbastanza bene, poi in generale a livello di gioco eravamo un po’ calati, ma abbiamo continuato a ottenere buoni risultati. Siamo primi in campionato e siamo primi nel girone di Champions. Siamo lì dove vogliamo essere, poi è vero che ci sono aspetti in cui dobbiamo migliorare. Ci sono anche tanti nuovi giocatori che hanno bisogno di tempo: avere una squadra con tanti campioni ti consente di crescere e di migliorare tanto”.

Sulle critiche: “Ho sentito le osservazioni, anche se non ho bisogno delle critiche per sapere se ho giocato male oppure ho giocato bene. So quello che posso dare, rimango tranquillo sulle mie qualità e sul mio gioco. Ripeto: voglio dare di più, la Juve è un club molto esigente e io sono qui per migliorare. Volevo questa realtà, i titoli, questo livello di sfide. Le critiche vanno e vengono, fanno parte del calcio”.

Sul ko di Marassi: “La Juve è una squadra che, dovesse perdere contro chiunque, avrà sempre lo spogliatoio arrabbiato dopo una sconfitta. So quanto sia importante vincere qui a Torino. La reazione dopo la sconfitta contro il Genoa è stata naturale, ci siamo parlati tutti e ci siamo detti cosa andava e cosa non andava, è sempre un discorso per migliorare. Noi lo abbiamo fatto e ci è servito, speriamo ci sia utile per proseguire nel migliore dei modi in campionato. Speriamo di non trovarci troppo spesso in questa situazione però, è sempre meglio vincere… Con l’Atalanta abbiamo dato una bella risposta contro una formazione in forma e che ha messo in difficoltà tante squadre importanti”.

Sul possibile ruolo di leader: “Sì, voglio prendere in mano la Juve, voglio assumermi questa responsabilità, sono qui per questo. Mi sto inserendo, sto facendo del mio meglio, però so di giocare in un posto dove devi assumerti responsabilità e ci sono tanti altri giocatori molto bravi, grandi campioni in tutti i ruoli che mi stanno aiutando e stanno aiutando tutta la squadra a rendere sempre di più”.

Sui possibili assist per Higuain: “Lui non ha bisogno di me, è uno che può segnare anche da solo… Non gli serve un assist-man, è talmente bravo che si costruisce le reti. E noi siamo contenti di giocare con lui. Gonzalo è molto sereno e si vede in settimana, è molto contento del fatto che la Juve vinca, come tutti noi”.

Check Also

VERSO JUVE-VERONA, I top 5 gol dei bianconeri contro l’Hellas

Con una nota pubblicata nelle scorse ore sul sito ufficiale della società juventus.com, l’FC Juventus condivide assieme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *