Home / News / POST PARTITA, MILAN-JUVENTUS 4-2, Pioli: “Non penso al tre agosto: mi aspetto di centrare l’obiettivo prefissato”

POST PARTITA, MILAN-JUVENTUS 4-2, Pioli: “Non penso al tre agosto: mi aspetto di centrare l’obiettivo prefissato”

Il Milan supera la Juventus con una rimonta incredibile e sale momentaneamente al quinto posto in classifica, in attesa di Roma e Napoli. Stefano Pioli, tecnico dei rossoneri, ha così analizzato il match ai microfoni di DAZN:

Se l’aspettava un risultato così sul due a zero?
“I ragazzi stanno dimostrando uno spirito incredibile. Anche nelle difficoltà c’è voglia di stare insieme, e giustamente sono stati premiati da una bella vittoria”.

In conferenza aveva detto che stava iniziando a vedere il suo Milan. Come ha allenato la testa di questi giocatori?
“È il lavoro quotidiano che abbiamo fatto a Milanello, per raggiungere un obiettivo importante. Ci siamo compattati nelle difficoltà, abbiamo pensato solo a lavorare. La squadra sta bene mentalmente, ci crede. Sono veramente contento, anche se non abbiamo fatto nulla. È un campionato particolare, le prossime gare saranno decisive. Dobbiamo pensare subito a Napoli, che è una squadra forte che può essere ancora sopra di noi. Bisogna stare sul pezzo, e possibilmente migliorare: se fai una rincorsa in meno lo paghi, e noi non vogliamo pagare, perché in passato abbiamo pagato dazio anche più del dovuto”.

Sei più arrabbiato perché probabilmente da agosto non allenerai più questa squadra o sei più orgoglioso?
“Non sto pensando al tre agosto. Penso al Napoli, a stare bene con i miei ragazzi. Siamo più squadra, conosciamo meglio i nostri pregi e i nostri difetti. Sto troppo bene con la mia squadra, poi quello che sarà, sarà. Non sono preoccupato per il mio futuro, ma solo volenteroso di finire bene il campionato, perché sarebbe giusto toglierci ancora qualche soddisfazione”.

La condizione fisica è impressionante. Che lavoro avete fatto?
“Anche in questo il lavoro dello staff è stato importante durante il lockdown. Faccio i complimenti ai ragazzi, non sono mai mancati alle sedute collettive che facevamo, a Milanello abbiamo fatto un gran lavoro. Adesso la squadra sta meglio in campo, ha un atteggiamento propositivo. Detto questo può ancora succedere di tutto, perché gli avversari che ci attendono sono davvero difficili da affrontare”.

Dopo il due a zero lo spazio siete andati a prendervelo.
“Siamo stati bravi a sfruttare l’episodio del rigore. Lì abbiamo ritrovato entusiasmo. Dispiace per i due gol presi, perché potevamo difendere meglio. Stavamo bene sul campo, la partita era equilibrata ed eravamo ripartiti bene. La mentalità della squadra in questo momento sta facendo la differenza, e su questo dobbiamo assolutamente insistere”.

Cosa si aspetta dal futuro? Non pensa di meritare la conferma?
“Mi aspetto di centrare l’obiettivo per il quale siamo stati chiamati. Stiamo facendo un lavoro in profondità, abbiamo passato dei momenti delicati. Non sto pensando al tre agosto: mi piace trovare squadre con cui sto bene, e adesso l’ho trovata. Poi se sarà questa anche in futuro vedremo dopo il tre agosto. Non mi è mai successo di giocare in questo periodo, e il dispendio di energie è profondo anche per noi allenatore, non posso disperderle pensando a situazioni che non dipendono da me. Dobbiamo recuperare energie e pensare al Napoli: è uno scontro diretto, contro un grande avversario e contro un grande allenatore, cui viene giustamente riconosciuto un grande lavoro, che aveva fatto anche qui”.

Lo riporta Tuttomercatoweb.com.

Check Also

SOCIAL, I bianconeri suonano la carica in vista della sfida contro il Lione

Carica bianconera sui social in vista dell’importante impegno di questa sera in Champions League [Sound …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *