Home / News / Prima Dybala, poi Morata. Ma non c’è nessun caso alla Juve

Prima Dybala, poi Morata. Ma non c’è nessun caso alla Juve

Prima il caso Paulo Dybala, spento dallo stesso giocatore oltre che da Massimiliano Allegri e da Giuseppe Marotta. L’argentino, protetto e cullato dalla società bianconera per non farne il capro espiatorio del dopo-Tevez, è comunque il calciatore che ha trovato maggior spazio in questa stagione nell’attacco della Juventus. Ha inciso, deciso, seppur la giovane età ed un progetto ad un nuovo inizio chiamino gioco forza con sè le parole pazienza e tempo. Quello che spesso non viene concesso e quello in cui si parla di ‘caso’ se non si anagramma talvolta in ‘caos’. Adesso è il turno del mal di pancia di Alvaro Morata. Che, se nella scorsa stagione, con un partner col pelo sullo stomaco, era giovane stella, adesso fatica ad imporsi. Un gol soltanto in Serie A e due in Champions League, gioco e tocchi sono però sempre all’altezza delle aspettative, delle premesse e delle promesse. Non giocare non fa piacere a nessuno, anche se per spezzoni. Ma Morata, questo filtra da ambienti vicini al giocatore ed alla società, ha un solo mal di pancia. Quello della bile per i gol mancati, non certo per sirene madridiste che arrivano dal passato. Anche se Perez ci prova e ci proverà ancor di più, adesso che è scoppiato il caso Benzema, scrive stamani Tuttomercatoweb.

 

Morata 4

Check Also

NAINGGOLAN, Grave lutto. Perde la nipote

Grave lutto per Radja Nainggolan: è morta la giovane nipote, Amber Noboa, di 25 anni, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *