Home / News / Quadri: Il calcio italiano cambi mentalità o dovremo fare a meno dei “gioielli”

Quadri: Il calcio italiano cambi mentalità o dovremo fare a meno dei “gioielli”

Interessanti le parole di Stefano Quadri, agente della Fifa che si è occupato del trasferimento del norvegese Martin Ødegaard dallo Stromsgodset al Real Madrid, il quale, commentando a “calciomercato.com” le dinamiche che hanno portato il giovanissimo centrocampista offensivo in Spagna, non ha risparmiato qualche stoccata per la situazione attuale del calcio nostrano: “Il Real Madrid è leggenda. E Martin lo ha capito. Tecnicamente parlando, è stata decisiva la figura di Zidane. Uno come lui sicuramente potrà aiutarlo, avendo tra l’altro giocato nella stessa posizione. Inoltre Martin si è reso conto che Valdebebas, grazie alle sue strutture ed al suo staff, è il posto migliore per fare calcio e per sviluppare al meglio le caratteristiche tecniche e mentali di un calciatore. È stato seguito in particolare dalla Juve, ma come ben sappiamo oramai il nostro campionato non affascina più come un tempo. Questo è un vero peccato, o cambiamo mentalità soprattutto per quanto riguarda lo scouting e l’inserimento dei giovani nelle nostre rose di Serie A, o questi giocatori saremo destinati ad ammirarli da lontano ancora per lungo tempo. Martin si allenerà stabilmente con Ancelotti e quando non sarà convocato con la prima squadra sarà a disposizione di Zidane per giocare con il Castilla”.

Erika

Check Also

Di Gennaro: “McKennie, Rabiot e Ramsey non sono da Juve. Servono certezze”

Per commentare l’ultima giornata di campionato a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato l’ex giocatore …