Home / editoriale / Quante Facce nuove a Vinovo!

Quante Facce nuove a Vinovo!

Come accade sempre dopo ogni prestazione deludente da parte della Vecchia Signora,  anche nella giornata di oggi la Juventus è scesa in campo a Vinovo, senza piangere sul latte versato e con lo scopo di lasciarsi alle spalle il rammarico del mancato allungo in classifica sulla Roma e di preparare al meglio la sfida di Sabato sera contro il Milan. I giocatori scesi in campo ieri pomeriggio si sono dedicati ad un lavoro di recupero in palestra, mentre gli uomini rimasti a vedere dalla panchina o dalla tribuna si sono sottoposti ad una seduta tattica e atletica, culminata nella partitella finale a campo ridotto. Contro i Rossoneri mancherà lo squalificato Lichtsteiner, così come Allegri  recupererà certamente Marchisio e, forse, anche il cileno Arturo Vidal, che, qualora non dovesse tornare a disposizione, verrebbe sostituito da Pereyra. All’ allenamento di oggi, inoltre, non ha partecipato Patrice Evra, fermato da una lieve tonsillite. Tuttavia, le notizie più importanti non arrivano dal campo, bensì dal calciomercato, giunto ormai alle sue frenetiche ultime ore: il primo volto nuovo a riempire il proprio armadietto negli spogliatoi di Vinovo è stato quello di Stefano Sturaro, centrocampista classe 93 richiamato in anticipo dal prestito al Genoa, un’ alternativa valida sia a Vidal sia a Pereyra sul centro destra nel 4-3-1-2 . L’ altro protagonista assoluto di questi ultimi istanti di mercato è, senza dubbio, Alessandro Matri, il cui ritorno fra le mura bianconere ha diviso in due la tifoseria,  quelli che hanno ancora impressi nella mente i  gol della sua passata esperienza juventina e  coloro che, per sua sfortuna, non si sono dimenticati delle sue dichiarazioni da neo -acquisto della Fiorentina, quando, cioè, chiese pazienza ai tifosi viola per il suo trascorso bianconero… a lui il duro compito di farsi perdonare, aiutato magari da quel Massimiliano Allegri che, nell’ esperienza al Cagliari, lo fece letteralmente esplodere. Oltre al riscatto di Rugani e al ritorno a casa di Paolo De Ceglie, non sono da  trascurare assolutamente i numerosi baby acquisti, i futuri eroi degli spettacolari trionfi di un domani, quali Claudio Zappa, centrocampista offensivo in prestito dal Sassuolo o Andrija Filipovic, attaccante croato, della medesima età, così come il difensore brasiliano Filipe Alberto Bernardes Saraiva, di appena un anno più grande e i giovanissimi Laurenti e Cassata. Una dirigenza, quella juventina, che a quanto pare sta progettando con molto zelo e precisione il suo futuro, tenendo in considerazioni le notevoli difficoltà economiche del calcio italiano. Non c’ è , però,  solo chi entra dai cancelli del centro sportivo bianconero, ma anche chi esce in attesa di nuove emozionanti avventure e questo è il caso di Sebastian Giovinco, prossimo al trasferimento negli USA dove verrà pagato a peso d’ oro, lui che, probabilmente, sarà il primo di una lunga serie di giocatori a mettere la propria classe a servizio della Mls, un campionato in rapida ascesa e sempre più appetitoso. La rosa della Juventus ha, dunque, messo delle toppe laddove vi era la necessità, completando ogni singolo reparto in vista di un finale di stagione duro e, come noi tutti speriamo, ricco di impegni.

SIMONE GOLIA

Check Also

MERCATO, Milik o Icardi? Il dilemma sull’erede del Pipita

Gonzalo Higuain, il figliol prodigo ritornato in bianconero l’estate scorsa e che tanto ha lottato …