Home / News / SARRI: “Abbiamo meritato di vincere, importante la prestazione di carattere”

SARRI: “Abbiamo meritato di vincere, importante la prestazione di carattere”

Maurizio Sarri ha analizzato la vittoria della Juventus ai microfoni di Sky Sport:

Sulla vittoria e sorpasso: 

“In questo momento il sorpasso ha poco significato, è importante la buona prestazione di carattere contro una squadra forte che ha sempre vinto finora e in un ambiente carico. Abbiamo fatto bene e abbiamo meritato di vincere.”

Nell’azione del gol di Higuain c’erano 24 passaggi, cos’hai visto in questi passaggi?

“I piedi dei giocatori. Ho visto una squadra che ha grande qualità e quando trova momenti di lucidità può palleggiare con grande qualità.”

Sulla possibile evoluzione? Dybala-Higuain-Ronaldo insieme?

“L’inerzia della partita era completamente nostra e andava provato, uscire dalla partita senza vincere era ingiusto e abbiamo provato questa soluzione. Dopo qualche minuto ho avuto la sensazione che la partita stesse cambiando e ho equilibrato la squadra.”

Su De Ligt:

“De Ligt è un ragazzo forte in fase di adattamento al nostro calcio, alla squadra e al nostro modo di difendere, adesso è normale che abbiamo partite in cui è ad alti livelli e partite con qualche difficoltà. L’infortunio di Chiellini ha forzato l’inserimento di questo ragazzo, un inserimento più graduale l’avrebbe aiutato di più”.

Cosa migliorare: 

“Dal punto di vista del palleggio abbiamo già fatto grandi passi avanti, dobbiamo lavorare sulla supremazia territoriale, dobbiamo pressare di più sulle palle vaganti e togliere qualsiasi tipo di iniziativa offensiva agli avversari. Non dobbiamo andare in panico e rispettare quello che è stato fatto prima, poi inserire cose diverse”.

Ti aspettavi questo inizio?

“Abbiamo ancora margini di miglioramento, li troveremo piano piano. La squadra è individualmente forte, dalla panchina si possono alzare giocatori importanti ma al momento non siamo al cento per cento”.

Come sta evolvendo Sarri nella Juve?

“A Empoli sono partito con un modulo e poi ho giocato con un altro, lo stesso ho fatto a Napoli, al  Chelsea sembrava lo stesso modulo ma abbiamo giocato in maniera diversa. Qui è lo stesso, le idee rimangono le stesse ma poi vanno rimodellate su ogni giocatore.”

Check Also

PAGELLE MB, Ronaldo non basta. Rabiot da incubo

SCZESNY 6: Si fa trovare pronto ma la fortuna non lo aiuta. Provvidenziale su Mkhitaryan. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *