Home / News / Sconcerti: “Non solo contropiede ma tanta qualità”

Sconcerti: “Non solo contropiede ma tanta qualità”

juve_arieta212Queste le parole del giornalista Mario Sconcerti che leggiamo nelle pagine odierne del Corriere della Sera: “Era un po’ di tempo che il calcio italiano non viveva una notte così. C’è stata velocità insolita, un continuo gioco di prima per saltare la pressione del Borussia, questo significa grande tecnica individuale, saper mettere il pallone dove serve. Come le squadre che hanno vinto tanto, la Juve trova il meglio di sé nel nuovo, quando gli avversari la cercano. Ma forse è l’Italia che è tornata a essere più «allenante» per dirla secondo il dizionario di Capello. Mancavano ieri i due uomini migliori del centrocampo, i più internazionali, Pirlo e Pogba, subito infortunatosi. È stato bello capire che Allegri non ha impiegato un minuto a fare la cosa giusta, la meno popolare a livello di slogan, inserire un difensore. Il Borussia non sa più attaccare, porta la palla fino alla tre quarti e poi cerca un colpo di fortuna. La Juve ha reso impossibile la sorte e ha giocato la sua partita di contenimento corretto come i risultati permettevano. Dispiace per i puristi, ma non ha solo vinto il contropiede, ha vinto la qualità di una squadra che è cresciuta moltissimo. (……)  Molto ha fatto Tevez, di più ha fatto Morata. Sono stati loro a usare il logoramento dell’avversario causato dall’inutilità del correre. Una grande Juventus come si pensava fosse ormai d’obbligo, ma ancora più presente, ancora più matura. Più pronta per l’Europa (…..)”.

Check Also

BERTONE, Il Cardinale consiglia: “Bianconeri facciano esercizi spirituali”

Tarcisio Bertone, cardinale e tifoso juventino, ha preso la parola a Radio Sportiva. SU JUVENTUS-LIONE: …