Home / blu / Si può cadere, ma è d’obbligo rialzarsi

Si può cadere, ma è d’obbligo rialzarsi

Giornate di critiche per la Juve dopo la pessima prestazione a Marassi di domenica contro il Genoa. Oltre al mea culpa, la Vecchia Signora deve fare i conti con altri due pesanti infortuni. Nel pomeriggio sono stati, infatti, diramati i bollettini medici di Bonucci e Dani Alves: per il difensore juventino è emersa una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra, che lascia prevedere uno stop di 46760 giorni. La frattura al perone del brasiliano, invece, lo terrà lontano dal campo almeno fino ai primi mesi del 2017. Il club torinese, dunque, deve guardare con attenzione al mercato di gennaio: sempre aperto il doppio fronte De Sciglio-Darmian. Uno dei due giocatori potrebbe fare parecchio comodo alla Juve. Oltre all’emergenza terzino sinistro, dove i nomi caldi sono Caldara e Conti, la situazione si presenta delicata anche per i centrali a disposizione di Allegri. Intanto si continua a pressare Lukaku, anche se l’Everton non sembra aver intenzione di cedere l’attaccante belga. Voci di mercato provenienti dalla Spagna, rivelano l’interesse americano per Sami Khedira: Los Angeles Galaxy, New York Redbulls e New York City avrebbero messo gli occhi sul centrocampista tedesco. Nel pomeriggio Giorgio Chiellini è intervenuto in merito alla sconfitta a Genova: parole incoraggianti quelle del difensore bianconero, che si è detto fiducioso nella volontà di tutta la squadra di imparare dalla sconfitta e tornare a lottare e a migliorarsi. Allegri e compagni devono rimboccarsi le maniche, riflettere sugli errori e tornare ad essere grandi, come impone la filosofia juventina.

Check Also

MLS, Higuain: “Prima non volevo nemmeno allenarmi, ora la MLS mi può far tornare la voglia”

In una recente intervista rilasciata e pubblicata nella giornata di ieri al podcast della Cbs “Que Golazo”, Gonzalo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *