Home / editoriale / SIGNORA, LE VA DI BALLARE?

SIGNORA, LE VA DI BALLARE?

In divisa, con la solita battuta pronta, un po’ di visibile emozione e la voglia matta di essere protagonista. Così si è presentato Maurizio Sarri nel mondo Juve. Parla di tutto, risponde a chi gli chiede inevitabilmente degli anni alla guida del Napoli. Lì dove ha lasciato un’eredità pesantissima, la stessa che raccoglie da Max Allegri con la speranza di provare a restare sulla stessa scia di trofei. In queste fasi di organizzazione della prossima stagione, dove ormai tutto è lecito, i due rivali Ancelotti e Conte provano ad accorciare il gap dalla Juve per provare a spodestarla dopo anni di vittorie continue. Ai nastri di partenza si ripartirà con i bianconeri sopra di qualche gradino, aldilà degli eventuali colpi che le rivali sembrano pronte a sferrare (James, Lukaku). Sarri è arrivato al momento dell’occasione della vita, trasformare la Juve solida e cinica di Allegri in una squadra spumeggiante e divertente sarà compito non da poco, ma andava fatto. Il predecessore di Maurizio invitava ad andare al circo per assistere allo spettacolo, ma evidentemente ai piani alti juventini hanno capito che per continuare ad arrivare davanti a tutti serve adattarsi al calcio moderno anche dal punto di vista estetico. Nei prossimi giorni si passerà ai nuovi nomi che serviranno per costruire il castello di Sarri e della nuova Signora, già forte di una mentalità invidiabile ma vogliosa di riportare in giro un calcio che tragga apprezzamenti ed applausi oltre che coppe. Insomma, non sarà più solo cinica e rocciosa ma vogliosa di confrontarsi con le grandi corazzate europee anche sull’ultimo aspetto che è un po’ mancato negli ultimi anni, ovvero la fluidità di manovra. Per arrivare a ciò è servito allearsi con l’ex miglior nemico, ma state certi che da oggi la Juventus metterà il vestito elegante.

Quanto all’outfit di Sarri, questo ancora non è dato sapersi.

Check Also

PRIMAVERA, Poker della Juventus al Chievo Verona: doppietta di uno scatenato Fagioli

E’ terminata con il poker della Juventus sul Chievo la sfida dei ragazzi di Zauli. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.