Home / Calciomercato / Siviglia-Lione: chi perde offre un calciatore alla Juventus

Siviglia-Lione: chi perde offre un calciatore alla Juventus

Nonostante ai bianconeri basti una vittoria per passare prima nel girone, la partita tra Lione e Siviglia interessa – e non poco – ai dirigenti juventini, come riportato oggi da Tuttosport. Allo stade de Lyon andrà in scena uno spareggio: chi la spunta proseguirà l’avventura in Champions, mentre l’altra verrà retrocessa in Europa League. Non è soltanto una questione di fascino: tra una Coppa e l’altra ballano tanti soldi. Trattandosi di due club che fanno del “comprare a poco e vendere a tanto“ una ragione di vita, sono alte le possibilità che l’eliminazione dalla Champions porti a un sacrificio di lusso. Uno tra Corentin Tolisso (Lione) e Steven N’Zonzi (Siviglia) potrebbe rivelarsi meno blindato del previsto. Siccome alla Juventus interessano entrambi, Giuseppe Marotta e Fabio Paratici aspettano di capire quale assist arriverà dall’ultima partita di Champions. Già, l’eliminato dalla Coppa dei sogni potrebbe “pescare” la Juventus non nei bussolotti dei sorteggi, quanto piuttosto nel mercato di gennaio. Tolisso e N’Zonzi non sono due cloni e non sarebbero impiegabili negli ottavi di Champions, ma in modo diverso permetterebbero a Massimiliano Allegri di compensare parte dei “muscoli” venuti meno con l’addio estivo di Paul Pogba.

Il Siviglia si presenta allo “spareggio” dello stade de Lyon con due risultati su tre, ma nonostante ciò – in attesa del verdetto Champions – N’Zonzi sembra più avvicinabile di Tolisso per la Juventus. Il motivo è riassunto nell’appendice del contratto del centrocampista degli andalusi: la clausola da 30 milioni (pagabile in due rate) mette spalle al muro il Siviglia, da diverse settimane in pressing sul francese per rinnovare l’accordo. La cifra non è disumana e i bianconeri – come già in estate per Pjanic e Higuain – stanno valutando la possibilità di percorrere la strada diretta, senza trattativa. In Andalusia sotto la gestione Monchi – ds tra i migliori d’Europa – la parola “incedibile” non esiste. Per il re delle plusvalenze tutto ha un prezzo, compreso N’Zonzi. Senza i ricavi della Champions, potrebbe essere il 27enne mediano dalle lunghe leve (193 centimetri d’altezza) a far quadrare i conti del Siviglia. Gli spagnoli vorrebbero evitare questo scenario, però un po’ esiste una clausola e un po’ – come ha sottolineato ieri il presidente José Castro – «noi vogliamo qualificarci per il prestigio, ma anche perché si tratta di un obiettivo economicamente importante per la società».

Alla Champions, per motivi di cassa, tiene anche il presidente del Lione. Aulas è un abilissimo mercante: Tolisso non ha clausole, ma un prezzo in continua ascesa. Il numero francese valuta il suo gioiello 40 milioni e lo vorrebbe cedere solo in estate, confidando in un’asta che innalzi ulteriormente la quotazione. L’eventuale retrocessione in Europa League potrebbe far rivedere i programmi ad Aulas. La Juventus è vigile, pronta ad approfittarne.

Check Also

UNDER23, Termina l’isolamento fiduciario

Con un comunicato stampa apparso pochi minuti fa sul sito ufficiale della società juventus.com e poi diramato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *